DichiarazioniFormula 1

Capito: “Hülkenberg in Williams? Non faccio nomi”

Il team principal della scuderia inglese rimane molto vago riguardo eventuali new entry nel team per la stagione 2022

Nico Hülkenberg sarà in Williams nel 2022? Jost Capito, interpellato, non fa trasparire informazioni salienti a riguardo

I media chiedono, Capito risponde. O meglio, non risponde. Perché si, quando si parla di mercato piloti, tutti rimangono sul vago fino a quando non arrivano firma e ufficialità. Ed in questo caso, la situazione riguarda un fronte piuttosto caldo, con George Russell che potrebbe lasciare a breve suo sedile per partire alla volta di Brackley. Il posto vacante in Williams, secondo le ultime indiscrezioni, potrebbe andare a Nico Hülkenberg, da due anni fuori dal Circus. Ma Capito non si sbilancia: nessun indizio, nessuna informazione.

In un’intervista a Sport1, Capito si esprime in primis parlando del giovane talento Russell: “George non è ancora fuori da Williams. Ad ora, è ancora il nostro pilota. Certo, ha il potenziale per essere Campione del Mondo in futuro. Ma al momento non è certo al 100% che andrà alla Mercedes la prossima stagione. George, comunque, meriterebbe di essere in una delle migliori scuderie del paddock”. 

“NON SONO OBBLIGATO A FARE NOMI”

Alla domanda riguardante eventuali nuovi piloti per Williams, il 62enne di Neunkirchen è perentorio: “Quando dico che ho parlato con tutti i piloti che non hanno ancora un contratto ma che vorremmo avere in squadra, non sono obbligato a fare nomi. Il mio telefono squilla ogni giorno. Parlo con molti di loro e credo che avremo degli ottimi piloti. Hülkenberg in Williams? Come ho detto prima, non c’è bisogno di far nomi, in molti vorrebbero far parte della nostra squadra”. 

Con queste parole Capito conclude il suo intervento. Ma quindi, Hülkenberg si o Hülkenberg no in Williams? Non ci è ancora dato saperlo, e il team principal non si sbilancia ulteriormente. Tuttavia, il tedesco è molto quotato come occupante del sedile di Russell. È comunque bene tenere presente anche altri due nomi: Kvyat e Bottas. Insieme a loro, Hülkenberg potrebbe essere una valida, anzi, validissima alternativa al giovane inglese dal talento cristallino. 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.