DichiarazioniFormula 1

Callum Ilott sarà il test driver Ferrari dal 2021

Il vicecampione di F2 è stato da poco annunciato come il nuovo pilota collaudatore della scuderia di Maranello. L’anno prossimo infatti l’inglese non prenderà parte al campionato che ha visto trionfare Mick Schumacher

Dopo un’ottima stagione in F2, che lo ha visto classificarsi secondo alle spalle del campione del mondo Mick Schumacher, Ilott prenderà posto sulla Ferrari come test driver a partire dal 2021

5 pole position e 3 vittorie: questo il 2020 per il ventiduenne britannico. Callum Ilott ha conquistato la medaglia d’argento della F2, fermandosi a 14 punti dal neocampione del mondo Mick Schumacher.
Una serie di inconvenienti in pista gli sono costati il primo gradino del podio, come il testacoda nella seconda delle quattro gare di Silverstone, il contatto al Mugello e nelle gare sprint del Bahrain. Tutto ciò ha permesso a Schumacher di allungare il suo vantaggio in classifica e di incoronarlo poi campione.
Ma per Callum Ilott le sorprese non sono finite: sarà il test driver Ferrari dal 2021.

Certamente, il suo nuovo ruolo su una monoposto della Classe Regina aprirà numerose porte all’inglese, che si è detto molto entusiasta per l’avventura che lo aspetta in pista: “Sono molto lieto di unirmi alla Scuderia Ferrari come collaudatore dal prossimo anno“, ha dichiarato.

NON TORNO IN F2; MI SONO GIA’ MESSO ALLA PROVA

Il pilota inglese non vede l’ora di cominciare e ha promesso che farà del suo meglio per aiutare la squadra a migliorare. “Non vedo l’ora di contribuire al lavoro che la squadra fa dentro e fuori dalla pista e a tutte le cose nuove che posso imparare affrontando questa nuova entusiasmante sfida. Darò tutto me stesso per fare un buon lavoro e acquisire quanta più esperienza possibile per continuare a fare progressi come pilota“, ha continuato il nuovo test driver Ferrari.
Una parola di ringraziamento è andata poi alla Ferrari Driver Accademy e alla scuderia del Cavallino per questa enorme chance e la fiducia riposta in lui. “Vorrei ringraziare la Ferrari Driver Academy e la Scuderia Ferrari per questa grande opportunità e il loro supporto. È stato un onore far parte del loro programma negli ultimi tre anni. Sono lieto di continuare il nostro viaggio insieme“, ha proseguito Callum.

Come riporta Autosport.com, all’inizio di questa settimana Ilott aveva inoltre spiegato che non sarebbe tornato in F2 nel 2021. “Ho perso (il titolo) solo per 14 punti. Potrei sempre spiegare perché, ma non voglio scusarmi. Sento come se fossi tra i primi tre o i primi due; non mi dovrei mettere alla prova di nuovo“.

Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.