DichiarazioniFormula 1

Button: “Imbarazzante l’errore di Vettel”

L’ex pilota ha commentato la performance di domenica scorsa del tedesco, che avrebbe solo se stesso da biasimare

La stagione 2020 non è iniziata nel migliore dei modi per Sebastian Vettel che, escluso dal Q3 nelle qualifiche di sabato scorso, è poi stato autore di un testa coda in gara

Dopo un sabato da dimenticare, il pilota tedesco della scuderia di Maranello sperava in un riscatto che però non è arrivato: nel tentativo di superare Carlos Sainz, è finito col girarsi e andare in testacoda. Dopo l’errore, non è più stato in grado di recuperare terreno e ha chiuso il GP d’Austria in decima posizione.
C’è chi ritiene che l’episodio sia da imputare a una sua disattenzione, un errore di guida che poteva essere certamente evitato. Jenson Button ha infatti sottolineato che il tedesco dovrebbe solo biasimare se stesso per quanto successo.

BUTTON: “SPERO CHE LA PROSSIMA GARA PER LUI VADA MEGLIO

E anche per chi è stato sempre dalla sua parte, è stato difficile non notare l’errore di Sebastian. Button è infatti convinto che il tedesco avrebbe potuto tranquillamente risparmiarselo: “È stato un testacoda abbastanza imbarazzante”  – ha dichiarato Button a Sky Sports F1 – “Ho sempre difeso Seb, ma si tratta di qualcosa a cui ripenserà con molta rabbia verso se stesso, immagino. Fortunatamente, ci sarà una gara il prossimo fine settimana e si spera che ne abbia una migliore“.
Button ha anche pensato che la reazione di Mattia Binotto agli eventi post-gara sia stata abbastanza eloquente e dà a tutti un’idea di quali saranno le loro aspettative durante questa stagione: “È divertente perché  (Mattia Binotto) non ha menzionato la Mercedes come avversario principale. Ha detto ‘con i nostri concorrenti che non hanno segnato molti punti…’ . Quindi sa chi sono i suoi diretti avversari, il che è positivo. Si tratta di Red Bull e penso che la prossima settimana vedremo alcuni punti interessanti per quelle squadre. Ma forse pioverà e questo mescolerà di nuovo le carte in tavola” – ha poi concluso l’inglese.

Come riporta Planetf1.com, Jenson non è stato però l’unico ex pilota a criticare Vettel per l’errore di domenica. Poco dopo l’incidente, Jolyon Palmer ha dichiarato che le abilità di guida del quattro volte campione del mondo sono da un po’ di tempo scarse.
Vettel si è tuttavia difeso sostenendo che il tutto sarebbe successo  per la difficoltà nel gestire la vettura piuttosto che per una sua mancanza alla guida, perché la Rossa non era certo perfetta in pista: “Ad essere sincero, sono felice di essermi girato solo una volta” – ha detto il quattro volte campione del mondo al termine del GP – “C’era poco spazio, era Carlos, credo, uno dei due McLaren; ho perso la parte posteriore e, ad essere sincero, è successo un paio volte” – ha poi concluso Sebastian.

Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button