DichiarazioniFormula 1

Brundle: “Senza Binotto ai rivali non resta che sorridere”

Martin Brundle pensa che i cambiamenti alla Ferrari lasceranno i rivali “sorridenti”, sottolineando la mancanza di continuità nella squadra.

Martin Brundle ha espresso il suo verdetto sulle recenti mosse del Team Principal, affermando che l’uscita di Mattia Binotto dalla Ferrari sarà una buona notizia per Red Bull e Mercedes

Secondo Brundle, l’uscita di Binotto dalla Ferrari ha innescato una “stagione di bisticci” tra i team principal, con Frederic Vasseur confermato come suo successore mentre Andreas Seidl ha lasciato la McLaren per assumere il ruolo di CEO alla Sauber ed essere sostituito da Andrea Stella. In tutto ciò, anche Capito ha abbandonato il suo ruolo.

Brundle ritiene che la tempistica di questi cambiamenti sarà una grande notizia per i principali rivali della Ferrari, Mercedes e Red Bull.
“Non sono del tutto sicuro del motivo per cui la Ferrari dovrebbe scegliere ora di passare un mese senza un capo effettivo nonostante la nomina”, ha detto Brundle in un’intervista a Sky Sports ed ha poi aggiunto: “Penso che avrebbero dovuto concedere a Binotto più tempo. Se fossi Mercedes o Red Bull in questo momento, sorriderei perché la continuità è tutto”.

Il commentatore pensa che con le stagioni più lunghe in F1, i team dovrebbero stare più attenti alla rotazione di membri significativi del personale del team. “Man mano che le stagioni di Formula 1 diventano più lunghe e più intense, devi stare attento a questi cambi di personale. La Mercedes ha una vera continuità, così come la Red Bull nel personale chiave. Vasseur deve entrare e trovare la sua strada, affermarsi, capire, ed è un compito arduo”.

Alla Ferrari si tratta di capire, come sempre

“Non importa chi sei, ci vorrà del tempo a meno che tu non faccia parte del team stesso come lo era Domenicali e come lo è stato Binotto. È un cambiamento fondamentale e li destabilizzerà. Non c’è altra possibilità. Tutti saranno leggermente sbilanciati pensando, dove si trovano e cosa c’è dopo. Saranno nel limbo“.

Riguardo la situazione McLaren Brundle afferma: “Norris penserà, perché Seidl ha abbandonato la nave?”
Brundle pensa che la mossa potrebbe essere una cattiva notizia per Norris, che in precedenza aveva accennato alla sua frustrazione per i progressi della squadra. “Non ci sono dubbi, perdere Seidl è una brutta notizia per la McLaren. Ha avuto una relazione a lungo termine con il gruppo Volkswagen e con Porsche”.

“La cosa importante per la McLaren è la loro nuova galleria del vento nel 2024. Quindi Lando lo guarderà pensando, perché Andreas ha abbandonato la nave? Cosa ha visto Andreas all’Audi, che preferisce di gran lunga rispetto McLaren? Lando è molto vicino a Zak (Brown) e sta facendo un ottimo lavoro lì, c’è una buona struttura alla McLaren. Non sono minimamente preso dal panico per loro, ma non puoi leggerlo come una buona notizia”.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button