Formula 1Gran Premio Abu Dhabi

Brundle: “Quello che ha fatto Wolff è inaccettabile”

Il commentatore di Sky Sports UK ha rivolto parole dure verso il comportamento del team principal della Mercedes, additandolo come inammissibile

MARTIN BRUNDLE RIACCENDE LE POLEMICHE RIGUARDANTI IL GP DI ABU DHABI DEFINENDO “INACCETTABILE” IL COMPORTAMENTO DI TOTO WOLFF

Sembrano non poter finire mai le discussioni sul controverso GP di Abu Dhabi della stagione appena conclusa. Questa volta a lanciare le proprie accuse è il commentatore di Sky Sports UK. Martin Brundle, nel corso dello show “Abu Dhabi, one month on“, ha dichiarato sul comportamento di Wolff: “E’ stato inaccettabile e lui lo sa”. La condotta dei team manager durante la passata stagione è stata più volte al centro delle polemiche. Lo stesso Wolff ammise qualche tempo fa che qualcosa andava fatto a riguardo. Contrariamente a quanto ci si possa aspettare, però, l’episodio incriminato non riguarda l’ultimo giro.

L’ACCADUTO E IL COMMENTO DI BRUNDLE

Il momento a cui si riferisce l’ex pilota è il ritiro di Antonio Giovinazzi. “Quando l’Alfa Romeo di Giovinazzi ha avuto un problema, Toto in radio si è rivolto direttamente a Masi dicendogli che non era necessario l’intervento della Safety Car, cercando di influenzare la decisione“. Spesso il tifo ‘calcistico’ viene usato come metro di paragone.

La Formula 1 e i suoi tifosi hanno sempre cercato di prendere le distanze da quel mondo. E il paragone con il mondo del football torna comodo anche a Brundle, quasi a sottolineare che il mondo delle corse sia sceso ancora più in basso. “Riuscite a immaginare un allenatore che corre sul campo per lamentarsi di una decisione arbitrale e dire all’arbitro cosa dovrà fare la prossima volta? Non è accettabile.”

Martin Brundle critica comportamento Toto Wolff definendolo inaccettabile
Credit: Pirelli Press Area

Brundle negli scorsi giorni aveva già preso posizione sulla ‘situazione Masi’. Questa volta le accuse, però, sembrano riguardare una più generale condotta riprovevole dei team principal. L’accusato, Toto Wolff, è solo uno dei manager che mette in atto questo tipo di comportamenti, ma l’appello potrebbe essere rivolto a tutti i team. Verranno presi provvedimenti per la stagione 2022?

Articolo di Diodati Gabriele

Gabriele Diodati

Laureato in Giornalismo, appassionato di di sport e di tutto quello che riguarda i motori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button