DichiarazioniFormula 1

Brawn su Racing Point: “Copiare in Formula 1 è normale”

Il CEO di Formula 1 ha parlato di come il copiare sia una pratica standard tra i team del Circus

Ross Brawn, direttore generale di Formula 1, si è espresso in difesa di Racing Point

Il campionato è iniziato da solo tre settimane, ma il paddock è già infuocato. Uno degli argomenti scottanti di questi giorni è il team Racing Point. Con il fenomenale miglioramento delle performance delle due “pantere rosa”, e la palese somiglianza con la monoposto Mercedes del 2019, in molti sospettano un plagio. La squadra di Lawrence Stroll, infatti, è stata più volte accusata da diverse scuderie di aver copiato la monoposto delle Frecce d’Argento. Ross Brawn è intervenuto in merito a questa faccenda.

“Racing Point ha fatto molto scalpore in pista, era davvero veloce. E così Renault ha protestato contro la legalità della vettura. Io penso che copiare in Formula 1 sia la norma. Ogni squadra ha dei fotografi sulla Pit-Lane che scattano migliaia di foto di ogni macchina per analizzarla, per copiare le idee migliori. In passato fornivamo ai nostri fotografi addirittura un elenco, quasi una “lista della spesa” degli elementi da fotografare”, afferma Brawn.

Aggiunge, poi, Brawn: “Racing Point ha portato queste azioni al livello successivo, svolgendo un lavoro più approfondito. Sono convinto che non esista un solo team in questo paddock che non abbia mai copiato qualcosa da un altro. Vorrei chiedere a ciascun direttore tecnico del paddock di alzare la mano se non hanno mai copiato un’altra squadra. Sicuramente, non si vedrà alcuna mano”. 

“SARA’ LA FIA A DOVERSENE OCCUPARE”

Brawn ammette che la questione Racing Point non è un problema facile da risolvere: “Non sarà facile giudicare cosa è legale e cosa no. O cosa è stato copiato e cosa è autentico. Sicuramente, la questione sarà affidata alla FIA affinché giungano a una conclusione corretta per tutti. Rimane comunque un problema complicato che gli esperti della Federation dovranno risolvere”. 

Dopo i due reclami di Renault, la Federation Internationale de l’Automobile dovrà prendere una decisione certa e che soddisfi le richieste di tutti i team. Ovviamente non sarà una scelta facile. Tuttavia, servirà per fare chiarezza su un progetto Racing Point che sta stupendo tutti, con monoposto velocissime e davvero ben progettate.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button