Curiosità dalla F1Formula 1

Brawn e Symonds potrebbero lasciare la Formula 1 a fine 2022

Il direttore generale e il suo ex-collega in Benetton sarebbero in procinto di abbandonare i rispettivi incarichi

Non è ancora chiaro se per i due dirigenti si tratti di un addio definitivo o di un ricollocamento all’interno del Circus con ruoli di altro tipo

Ross Brawn e Pat Symonds potrebbero abbandonare i propri incarichi al termine della stagione 2022. A riportarlo è Autosport, che prende spunto da un aggiornamento pubblicato dalla Formula 1 in merito a future modifiche della sua struttura organizzativa. Nel documento è scritto che Brawn e Symonds sarebbero pronti a farsi da parte, ma non ci sono dettagli ulteriori. Probabilmente, tempi e modi dell’operazione devono ancora essere decisi.

BRAWN E SYMONDS PROSSIMI ALL’ADDIO?

Ross Brawn è in carica dal gennaio 2017, nel ruolo di direttore generale e responsabile sportivo. Il suo compito è quello di supervisionare i cambiamenti del regolamento tecnico e sportivo della Formula 1. Il documento anticipa l’addio di Brawn, ma non fornisce indizi su chi potrebbe prenderne il posto. Viene da chiedersi se il dirigente britannico abbandonerà definitivamente il Circus o se assumerà una nuova mansione. In tal caso, si potrebbe pensare a un ruolo di consulenza o a un incarico di tipo onorario.

Quanto a Pat Symonds, era stato scelto proprio da Brawn nel marzo del 2017 per gestire il reparto tecnico della Formula 1. In questi anni, il suo lavoro si è focalizzato sulla stesura del nuovo regolamento, che debutterà nel 2022. Symonds starebbe adesso pensando di uscire di scena, ritenendo la sua opera sostanzialmente conclusa. In parallelo, alcuni componenti del team che in questi anni ha affiancato l’ingegnere britannico dovrebbero entrare a far parte dell’organico della FIA. Questa soluzione punta a garantire una separazione più netta di competenze tra chi scrive le regole e chi promuove l’immagine della Formula 1.

Il team assemblato da Symonds conta all’incirca quindici ingegneri, selezionati per la maggior parte tra ex-dipendenti di squadre di Formula 1. Nel corso degli ultimi anni sono stati al lavoro su tutte le aree tecniche che hanno contribuito a plasmare il nuovo regolamento. Secondo il documento citato da Autosport, le risorse che passeranno alla FIA lavoreranno sotto la supervisione di Nikolas Tombazis, una vecchia conoscenza della Ferrari.

Alessandro Bargiacchi

Sono toscano doc, nato a Firenze nel 1992. Adesso vivo in Casentino. Ho una laurea triennale in scienze politiche e una magistrale in semiotica. Adoro la musica e il teatro, così come lo sport, e a queste passioni cerco di dedicare tutto l'impegno e il tempo possibile. I miei primi ricordi legati a un Gran Premio 1 risalgono a Silverstone 1999, alle immagini sbiadite di Schumacher che colpisce violentemente le barriere di protezione. Negli anni, crescendo e cominciando a capire un po' meglio come funziona una gara automobilistica, sono diventato un vero appassionato di Formula 1, con un sincero amore sportivo nei confronti di Kimi Räikkönen, che ho avuto la fortuna di tifare per 20 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.