2019Formula 1

Binotto: “Leclerc sta crescendo molto”

Il team principal della Ferrari ha sottolineato i costanti miglioramenti dimostrati dal pilota monegasco, nonostante la pressione che comporta guidare una Rossa

Topics

Mattia Binotto si è detto molto soddisfatto della crescita costante che sta manifestando Charles Leclerc. Il giovane pilota monegasco ha ottenuto ben 5 degli 11 podi della Ferrari. Inoltre, dal Canada in poi ha sempre battuto in qualifica il compagno di squadra Sebastian Vettel.

Se guardo alla prima metà della stagione, tra gli aspetti positivi c’è la crescita molto buona di Charles“, ha dichiarato Mattia Binotto a Motorsport.com. “Ad inizio anno c’erano tante aspettative, e questo ha comportato molta pressione su di lui, sulle sue spalle, cosa inevitabile quando si guida una Ferrari e per di più nel suo caso parliamo di un pilota molto giovane“.

È un talento, lo sapevamo, ma a rendere la sua crescita molto positiva c’è la conferma che apprende dagli errori, e questo è l’aspetto più importante. Anche la sua collaborazione con il team ed il suo modo di supportare la squadra nello sviluppo della vettura, stanno migliorando gara dopo gara, giorno dopo giorno, e questo è un altro aspetto positivo di questa prima metà di Mondiale“.

Il buon rapporto con Vettel

Binotto ha poi speso parole di stima anche nei confronti di Sebastian Vettel, nonostante la difficile stagione che sta vivendo. Il quattro volte campione del mondo resta un elemento fondamentale per il team, grazie alla sua esperienza e al suo talento.

Tra gli aspetti positivi metto anche Seb, anche se si può obiettare che ha commesso alcuni errori“, ha spiegato il team principal del Cavallino. “Ma lo vedo come positivo perché si confronta con Charles, sono due buoni compagni di squadra. E’ molto intelligente e molto motivato, e penso che anche per lui avrebbe potuto essere molto più difficile questo inizio di stagione“.

Ma nel complesso conosce il suo valore ed è abbastanza intelligente da capire l’intera situazione ed è molto inserito nella squadra. Sa di essere un pilastro importante del nostro team per il presente e per il futuro“, ha concluso Mattia Binotto.

Topics
Pubblicità

Luca Brambilla

Mi chiamo Luca, ho 20 anni, e sono uno studente universitario. La Formula 1 è da sempre una delle mie più grandi passioni e non mi perdo un weekend di gara dai tempi di Michael Schumacher. Sono tifoso della Ferrari, così come nel calcio sono tifoso dell'Inter, e penso che il tifo sia qualcosa di imprescindibile per appassionarsi davvero ad uno sport. Massima oggettività però ovviamente nel momento in cui scrivo articoli. Una delle mie ambizioni più grandi è quella di diventare giornalista sportivo per poter seguire sempre da vicino la Formula 1 e poter esserne parte io stesso.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button