DichiarazioniFormula 1

Binotto: “La Ferrari Driver Academy vuole piloti donne in futuro”

Il Team Principal afferma che il programma per giovani piloti è una parte fondamentale della Rossa di Maranello ed esprime un desiderio per il futuro

Il Team Principal della Ferrari Mattia Binotto ha espresso il desiderio di avere piloti donne nell’Accademia di Maranello

Binotto afferma che il team sta lavorando su tutto ciò e spera di avere una donna nel suo programma per giovani piloti in un futuro non troppo lontano. La Ferrari è stata storicamente una squadra che ha optato per i piloti uomini, ma dopo la crescente popolarità della W Series e delle donne come piloti, il team italiano ha anche mostrato interesse ad avere una delle migliori al mondo nella loro Accademia. “Cercheremo di avere delle donne piloti nell’Accademia in futuro, dal momento che secondo noi dovrebbero farne parte. E’ qualcosa su cui stiamo attualmente lavorando, quindi potremmo vedere una donna nell’Accademia molto presto”.

La Ferrari vuole sempre lavorare per il futuro per assicurarsi che sia forte nel medio e lungo termine, ha così aggiunto Binotto. Nel corso degli anni, il programma per giovani piloti della Scuderia si sta ingrandendo e, come ha spiegato il Team Principal, non hanno intenzione di fermare tale crescita. Inoltre, va detto che il team di Maranello avrà almeno cinque membri dell’Accademia in Formula 2 nel 2020. “Stiamo aumentando il numero dei membri della nostra Driver Academy. Altri membri possono farne parte, non so esattamente chi e quanti, ma stiamo lavorando molto duramente per aumentare tale numero”.

ALCUNI TEAM DI FORMULA 1 HANNO GIA’ DONNE AL LORO INTERNO

“L’Accademia dei giovani piloti è una parte molto importante della Ferrari, perché ci occupiamo di pensare ai talento del futuro”, ha così concluso Binotto. I team dell’attuale griglia di Formula 1 hanno già optato per avere piloti donne nelle loro squadre. La campionessa dell’edizione inaugurale della W Series, Jamie Chadwick, è il pilota di sviluppo della Williams. D’altra parte, la colombiana Tatiana Calderón, che ha corso in Formula 2 quest’anno, è collaudatrice per l’Alfa Romeo dal 2018.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button