EventiFormula 1Formula Imola

Autodromo di Imola, apre al MAICC la mostra “La Formula 1 nella Motor Valley”

Dal 20 dicembre al 23 gennaio in mostra vetture storiche e contributi video, oltre alla Alpha Tauri 2021

Il 2022 per l’Autodromo di Imola sarà un anno pieno di eventi: si parte con una esposizione sul rapporto tra la terra dei motori e la Formula 1

La Dallara di inizio anni Novanta, l’Alpha Tauri di oggi, la storica March tutta arancione di Vittorio Brambilla. Sono solo alcune delle vetture esposte al Museo Checco Costa di Imola da ieri, 20 dicembre, sino al prossimo 23 gennaio.
L’Autodromo imolese è lanciatissimo verso un anno record: saranno tantissimi gli eventi in programma che coinvolgeranno gli appassionati, e non solo quelli di Formula 1.

IERI L’INAUGURAZIONE

Alla presenza di Giammaria Manghi, capo della segreteria politica della presidenza Regione Emilia-Romagna, Marco Panieri, sindaco di Imola, e Fabio Bacchilega, Presidente di CON.AMI, nella giornata di ieri è stata ufficialmente inaugurata l’esposizione. Essa vuol essere un tributo non solo alla velocità transitata sul circuito imolese, ma a tutta la spina dorsale motoristica che attraversa l’Emilia-Romagna, un fiore all’occhiello dell’intera regione.

Il Museo Checco Costa, che ha già ospitato la mostra “Ayrton Magico” tra il 2019 e il 2020, che ha fatto posto alla Tyrrell P34 (la storica vettura a 6 ruote) durante il Minardi Day dello scorso agosto, e che poche settimane fa ha ospitato addirittura un torneo di scacchi, apre ancora le sue porte testimoniando quanto il rinnovamento dell’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” nel corso degli anni stia ora portando i suoi frutti. 

IL CALENDARIO DEGLI EVENTI 2022

E allora andiamo ad approfondirlo questo calendario. Si parte ai primi di aprile: dall’1 al 3 sarà di scena il GT World Challenge Europe, con Imola che subentra per la prima volta dal 2011, anno della corsa inaugurale, nella tappa italiana della manifestazione che aprirà il campionato. Poi sarà la volta, come sappiamo, della Formula 1, con il GP dell’Emilia-Romagna in programma dal 22 al 24 aprile.

Ma sarà solo il primo di quattro week-end consecutivi in cui l’autodromo sarà costantemente occupato: il primo maggio, che nel 2022 cadrà proprio di domenica, è ormai rodata la cerimonia di commemorazione di Roland Ratzenberger e Ayrton Senna. E’ verosimile che come lo scorso anno la pista sarà aperta al pubblico per la percorrenza a piedi. 

L’AUTODROMO DI IMOLA TRA MOTORI E MUSICA

Si prosegue poi con il primo week-end ACI Racing nel week-end del 6-8 maggio, mentre ancora il week-end successivo, dal 13 al 15, lo stesso in cui a Montecarlo andrà in scena il GP storico di Monaco, a Imola si corre per la European Le Mans Series, uno dei fiori all’occhiello di tutti gli impegni in agenda. Pausa di un mese, e poi dal 17 a 19 giugno anche il DTM passerà da queste parti prima di lasciare spazio alla musica. A fine maggio l’antipasto con il concerto di Vasco Rossi, poi il 25 giugno toccherà ai Pearl Jam, e successivamente sarà la volta di Cesare Cremonini, il 2 luglio.

Al rientro dalle ferie agostane, vi tocca tenervi ancora un week-end libero: il 27-28 agosto, stesso fine settimana del GP del Belgio a Spa in Formula 1, all’autodromo di Imola va in scena la sesta edizione dell’Historic Minardi Day, dopo il grande successo della edizione organizzata sempre nello stesso week-end nel 2021. Dal 2 al 4 settembre poi un altro week-end ACI Racing, prima del gran finale di ottobre: il passaggio della Modena Cento Ore il giorno 3, il campionato italiano di velocità l’8 e il 9, e le Finali Mondiali Ferrari, per la prima volta a Imola, dal 26 al 31 ottobre (clicca qui per l’edizione 2021). Insomma, l’autodromo di Imola è pronto. E la vostra agenda?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.