Formula 1Gran Premio Arabia Saudita

Alonso: “Spero in un buon weekend in Arabia Saudita”

Il pilota asturiano spera di effettuare un buon weekend sul circuito di Jeddah, nonostante ci siano diverse incognite. Sottolinea inoltre la magia delle gare notturne

Alonso crede di poter effettuare un altro buon fine settimana in Arabia Saudita. L’asturiano spera che il podio in Qatar spinga il team a dare il massimo e li motivi per la stagione 2022

Fernando Alonso e Alpine partono con diverse incognite per questo fine settimana, ma sperano di risolverne la maggior parte venerdì, durante il primo approccio con il circuito di Jeddah per il GP dell’Arabia Saudita. “Sarà una nuova esperienza per tutti in griglia. Da quello che ho visto e analizzato con il team, sarà un circuito veloce. Penso che ancora non si possano fare confronti, ma potremmo riparlarne dopo le prove libere del venerdì afferma il pilota asturiano.

“Come per ogni nuovo circuito, devi prepararti meticolosamente per il fine settimana e osservare ogni dettaglio. Siamo già stati in alcuni nuovi circuiti quest’anno, quindi abbiamo un’idea di cosa dobbiamo cercare, ma una nuova pista può riservare tante sorprese, non si sa mai cosa può succedere” dichiara il due volte campione del mondo a riguardo.

IL PILOTA ASTURIANO AFFERMA DI ESSERE FELICE PER LO SVOLGIMENTO DELLE GARE IN NOTTURNA

“C’è sicuramente qualcosa di speciale nelle gare notturne. Ho preso parte a Le Mans e in altre categorie dove è normale gareggiare di notte, ma occorre ricordare quando non si facevano gare notturne in Formula 1. Perciò l’accensione delle luci la domenica era un qualcosa che non avresti mai voluto che accadesse, poiché ciò significava che non avremmo potuto continuare a gareggiare” afferma Alonso.

“Ho detto al team in Qatar che sarei potuto rimanere lì tutta la notte e la mattina successiva se mi avessero dato abbastanza carburante. Nel calendario di Formula 1 vi sono diverse gare notturne, ormai sarebbe strano non averle. Mi chiedo cosa accadrà tra dieci anni, forse qualcosa che adesso penseremmo che sia impossibile. Lo sport è in continua evoluzione, non solo sui circuiti, ma anche fuori, quindi sarà emozionante vedere quale sarà la prossima innovazione” dichiara il pilota asturiano dell’Alpine.

IL PODIO OTTENUTO IN QATAR DEV’ESSERE DA SPRONO PER IL TEAM

“E’ stato incredibile. La squadra ha meritato il risultato ottenuto, abbiamo dato il massimo da venerdì a domenica. In gara siamo partiti molto bene e una volta mantenute le posizioni, siamo stati in lotta con la Red Bull di Sergio Perez . Tutti hanno interpretato il loro ruolo in modo perfetto, dalle soste alla strategia, a Esteban che ha combattuto come un leone in pista” afferma il due volte campione del mondo.

“Abbiamo spinto come matti per assicurarci di arrivare al terzo posto. Ho atteso molto prima di risalire sul podio, non accadeva dal 2014 in Ungheria. E’ il mio primo podio con Alpine e spero che sia da sprono per svolgere le ultime due gare di questa stagione nel migliore dei modi. Ottenere questo risultato è stato importante per la battaglia per il quinto posto nel Campionato Costruttori, ma rimaniamo con i piedi per terra” conclude così Alonso.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.