Formula 1Gran Premio Arabia Saudita

Gasly: “Sarà difficile recuperare punti su Alpine”

Il francese di AlphaTauri si è espresso sul GP del Qatar e sul prossimo Gran Premio, nell’inedita Arabia Saudita

Pierre Gasly ha parlato la sua prima fila in griglia, ma anche dei punti persi dalla diretta avversaria in campionato costruttori Alpine

Il weekend del GP del Qatar si è aperto nel migliore dei modi per Pierre Gasly. Buoni risultati nelle prove libere, ottima qualifica e seconda casella in griglia di partenza. Poi, in gara la sua AlphaTauri è stata inghiottita dalle altre monoposto. Nonostante ci abbia provato per tutti i 57 giri, il francese ha concluso solo undicesimo. D’altro canto, per il team avversario in campionato costruttori Alpine, quello di Losail è stato un risultato ottimo, concretizzatosi con un distacco di 25 lunghezze da AlphaTauri. Gasly si è espresso a riguardo: secondo lui, Alpine sarà difficile da raggiungere in queste ultime due gare della stagione.

Nell’anteprima del GP dell’Arabia Saudita, parla Gasly: “È stato fantastico tornare in prima fila. Era la prima volta da quando ho gareggiato in Super Formula in Giappone nel 2017. Essere in griglia al fianco del poleman Lewis Hamilton è stato molto bello. Spero che in futuro ci saranno altri successi di questo tipo”. 

Purtroppo la nostra attuale situazione nel mondiale costruttori, dopo il Gran Premio che si è disputato a Losail, è più complicata. Sarà difficile recuperare punti su Alpine. Questo perché Alpine ha avuto un ottimo fine settimana in Qatar, con un P3 di Alonso e un P5 di Ocon come risultati”, ha ammesso il francese. 

FOCUS SULL’ARABIA SAUDITA

Ora i riflettori sono tutti puntati sull’inedito GP dell’Arabia Saudita e numerose sono le incognite che dovranno affrontare i piloti. A tal proposito, il 25enne di Rouen ha affermato: “Sulla base dell’esperienza nel simulatore, mi aspetto una pista estremamente veloce in Arabia Saudita. E’ un tracciato che include molte curve ad alta velocità, alcune delle quali sono cieche. Dal punto di vista del pilota non mi aspetto una gara facile, soprattutto per via del circuito completamente nuovo, sul quale non si è mai disputata una gara”. 

Penso che questo tracciato stradale offrirà pochissimo grip e non sappiamo esattamente cosa aspettarci perché nessuno ha i dati rilevanti. Ma abbiamo dimostrato in Qatar che possiamo adattarci molto rapidamente, perché il venerdì eravamo proprio tra i migliori. Comunque, dovremo lavorare sodo per essere veloci sia sul giro secco che sulla distanza più lunga. Il tutto, per trovare il giusto compromesso per le qualifiche di sabato e la gara di domenica”, ha affermato Gasly per concludere. 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.