DichiarazioniFormula 1

Alonso: “Non vedo l’ora di cambiare auto nel 2023”

Fernando già stanco dell’Alpine targata 2022. Vuole la concentrazione del team sul 2023

Alonso è consapevole delle sue ambizioni a lungo termine e vuole tornare a vincere con la sua auto nel 2023 uscendo dal mid field

La squadra ha ottenuto guadagni impressionanti quest’anno ed è impegnata in una lotta serrata con la McLaren per il quarto posto nel campionato costruttori. Ma mentre i team valutano se continuare a impegnare risorse per sviluppare i loro attuali sfidanti o concentrare più sforzi sulle auto del prossimo anno, Alonso suggerisce che sarebbe un errore gettare troppo sull’attuale A522. Pensa che il modo in cui una grande squadra come la Mercedes ha recuperato così rapidamente, mostra come Alpine non possa permettersi di lasciarsi sfuggire alcuna opportunità per il prossimo anno se vuole puntare alle vittorie nel prossimo futuro. L’auto del 2023 per Alonso deve già essere in sviluppo da ora.

“Non credo che sarà così facile anche per noi”, ha constatato Alonso, che continua: “Loro [Mercedes] hanno un’organizzazione enorme e sapevamo che sarebbero tornati prima o poi. Per noi è più un programma a medio/lungo termine quando cerchiamo di migliorare quanto loro. Quindi penso che per noi sia una questione di iniziare l’auto del prossimo anno rapidamente in modo da non compromettere il prossimo progetto. Le grandi squadre possono avviare la vettura del prossimo anno e allo stesso tempo, parallelamente, continuare a migliorare la vettura di quest’anno. Per le altre squadre, questa è più che un miracolo”. Alonso pensa che Alpine abbia fatto un buon lavoro con la sua vettura attuale, poiché ha suggerito che l’unico obiettivo per il miglioramento immediato è aumentare le sue prestazioni in curva lenta.

L’auto continuerà a crescere ma è il 2023 a preoccupare Alonso

“Abbiamo visto a Baku, con molte curve a bassa velocità, che alcune macchine erano molto forti. AlphaTauri è arrivata quinta e anche l’Aston Martin è stata molto forte. Quindi in alcune piste quel tipo di squadre potrebbe tornare in vita. Noi invece [Abbiamo bisogno] di un po’ di tutto. Non credo che abbiamo un punto debole della vettura che dobbiamo risolvere, ma ci sono aree da migliorare ovunque” ha affermato Fernando Alonso, che comunque vede solo l’auto del 2023 come futuro negli sviluppi.
Alpine è stata piuttosto aggressiva con la sua spinta allo sviluppo in questa stagione e il team principal Otmar Szafnauer suggerisce che continueranno ad aggiungere aggiornamenti fino a quando il team non raggiungerà il limite di budget. Alla domanda su quanto fosse positivo che la spinta all’aggiornamento stesse fornendo risultati migliori in pista, Szafnauer ha dichiarato: Molto incoraggiante, dato che all’inizio di quest’anno abbiamo detto che questo è l’argomento di quest’anno. La curva di apprendimento nel tunnel è ancora molto ripida, quindi devi approfittarne e continuare a dare prestazioni alla macchina. Continueremo a farlo fino a quando non avremo finito i soldi”.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio