24 Ore di Le MansCuriosità dalla F1DichiarazioniFormula 1

Alonso nella storia perché ha guidato una Formula 1 a Le Mans

L’asturiano ieri ha fatto una parata con la Renault RS18 su cui è stata inserita la livrea dell’attuale Alpine, sul leggendario tracciato De la Sarthe

Fernando Alonso nella storia, perché è il primo pilota ad aver guidato una Formula 1 sul leggendario tracciato di Le Mans 

L’asturiano ha effettuato un giro a Le Mans con la Renault RS18. Tale vettura è stata utilizzata nella stagione 2018 del Circus. La livrea della monoposto è stata modificata e adattata ai colori dell’attuale Alpine. Alonso così entra nella storia perché è stato il primo pilota ad aver percorso il circuito de La Sarthe con una vettura di Formula 1. E’ stato un giro di esibizione, per salutare il pubblico. Seppur all’asturiano sarebbe piaciuto avere un riferimento reale sulle prestazioni effettuate su tale tracciato leggendario.

 

Lo aveva già annunciato prima di iniziare la parata: “Mi piacerebbe poter andare a tutta velocità come nella manifestazione di Abu Dhabi nel 2020. Ma stavolta non è in programma. Sarà un giro in modalità parata, ma sarà comunque molto speciale girare con una vettura di Formula 1 qui. Seppur non potrò spingere al massimo”. Le vetture del Circus infatti non hanno mai gareggiato su questo tracciato di quasi 14 chilometri. Anche se vicino a Le Mans, si è svolto comunque un Gran Premio di Formula 1, sul circuito Bugatti che è poco più di 4,47 chilometri. Era il lontano 1967 e il vincitore fu Graham Hill.

DIFFERENZA DI VELOCITA’ TRA LE VETTURE DEL CIRCUS E PROTOTIPI DEL WEC 

Quest’ultimo, non immaginava che qualche anno dopo nel 1972, avrebbe vinto la 24 Ore di Le Mans con Matra. Quella fu la prima vittoria di Matra. Inoltre Hill non pensava minimamente che sarebbe diventato il primo e unico pilota ad ottenere la “Tripla corona”. L’unico riferimento a ciò che una monoposto del Circus potrebbe fare a Le Mans è stata una simulazione che lo sfortunato pilota francese Anthoine Hubert ha effettuato nel 2018. Ciò quando ha guidato una LMP1 e una Formula 1 al simulatore. A quel tempo Hubert fece 3:01.5 con la vettura del Circus e 3:17.5 con il prototipo.

Il record della Pole a Le Mans è di 3:14.7, con cui la differenza è dell’ordine di un secondo al chilometro. Poiché la LMP1 è da 10 a 15 secondi più veloce dell’attuale LMH, la differenza sarebbe più vicina a due secondi per chilometro. Forse anche leggermente di più con le vetture attuali. Al contrario, il rettilineo di Le Mans non suggerisce che una Formula 1 possa avvicinarsi ai 405 km/h che Roger Dorchy ha realizzato ai suoi tempi con la sua WM-Peugeot.

Allora non vi erano chicane e l’unico tentativo di record di una monoposto del Circus si è verificato a Bonneville. In tale occasione una B.A.R Honda si è avvicinata ai 400 km/h. Ora, le LMP1 più veloci in questi test sono arrivate circa 331 km/h. Tale cifra non solo sarebbe a portata di mano per una vettura di Formula 1, ma potrebbe addirittura essere superata

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.