DichiarazioniFormula 1

Alonso: “Ci vorrà poco per capire le nuove monoposto”

Il pilota asturiano ha parlato delle tempistiche necessarie per comprendere l’andamento dello sviluppo tecnico in pista e si è detto fiducioso

Alonso è pronto per la stagione 2022 e già pensa ai primi risultati in pista

Memore delle più variegate esperienze su pista in differenti categorie del Motorsport, Fernando Alonso non teme certo l’approccio con le nuove monoposto di Formula 1. Le vetture, plasmate da zero dal regolamento sportivo in vigore dalla stagione 2022, dovranno infatti essere studiate nel dettaglio da piloti e team, prima che si possa comprenderne pregi e difetti. Ma l’asturiano non teme sorprese ed è pronto alla sfida. L’alfiere della Alpine ha infatti fatto sapere di non prevedere un lavoro molto diverso da quello fatto negli anni passati.

Secondo Alonso, basteranno poche gare per capire come funzionano le nuove monoposto e che strada stia prendendo il loro sviluppo tecnico: “Non credo che sarà diverso onestamente. Penso che dipenderà più dalle prestazioni delle nostre vetture e dal lavoro al simulatore e dal lavoro durante i test invernali. Poi, finalmente, dopo tre o quattro gare, si capiranno meglio la macchina, le regole e solo le prestazioni della vettura determineranno alla fine i risultati“, ha dichiarato Fernando.

“DOVREMO LAVORARE DI PIU’ AL SIMULATORE”

Come riporta Soymotor.com, sta per iniziare un nuovo capitolo della Classe Regina. Ma, nonostante i cambiamenti e le incognite del caso, Fernando non crede che ci sarà una differenza abissale tra le vetture dello scorso anno e quelle del 2022 ed è sicuro che per far fronte alla sfida sarà sufficiente lavorare duramente e trascorrere più ore al simulatore. “In termini di adattamento, non ci sarà una grande differenza; dovremo solo lavorare sodo o più duramente di qualsiasi altro inverno, perché dovremo passare un po’ più di tempo nel simulatore e con il team“, ha poi concluso il pilota spagnolo.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, ho una Laurea Triennale in Lingue Straniere e una Laurea Magistrale in Linguistica, entrambe conseguite nella Capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, spazio, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button