Formula 1

Alesi: “Non è vero che oggi la Formula 1 è noiosa”

Il francese ha messo a tacere tutti i detrattori che sostengono che i Gran Premi di oggi siano noiosi

Ai microfoni di RadioRai Jean ha svelato le sue opinioni su quella che è la Formula 1 attuale, dimostrandosi un grande fan</3>

L’ex pilota di Ferrari, Benetton e Jordan, Jean Alesi parla dell’attuale Formula 1, smentendo tutte le voci secondo cui oggi non sia divertente come negli anni in cui correva lui. Il francese ha fatto il suo debutto nel 1989 alla Tyrrell prima di passare nel ’91 in Ferrari. Dodici stagioni nel circus e un’unica vittoria in quel mitico Gran Premio del Canada del 1995.

“Gli anni alla Ferrari sono indimenticabili“, ha dichiarato Jean Alesi al programma “I Lunatici” di RadioRai. “Vedere i fan che mi ricordano ancora oggi mi rende sempre molto felice. Non dimenticherò mai la vittoria al Gran Premio del Canada nel 1995. Era il mio compleanno, è stata una giornata folle”.

“In diverse occasioni mi sono avvicinato alla vittoria, senza mai essere in grado di portarla a casa per vari problemi. In quel GP negli ultimi giri ho avuto un’enorme tensione addosso. Stavo cercando di essere il più regolare possibile con l’auto per arrivare al traguardo”.

Jean ora si occupa della carriera del figlio Giuliano, impegnato in Formula 2 con il team Trident e membro dell’Academy Ferrari. Ai microfoni di Radio Rai ha anche espresso le sue opinioni sullo stato attuale del Circus, nel cui paddock è spesso presente. “Non è vero che oggi è più noiosa, siamo noi che lo guardiamo in modo diverso”, ha proseguito. “Siamo tutti un po ‘più viziati. I piloti sono preparati e addestrati, le macchine sono veloci e potenti, la Formula 1 regala sempre grandi battaglie. Mi piace”.

Da Ayrton Senna ad Alain Prost, Nigel Mansell o Nelson Piquet, Alesi ha dispensato opinioni su alcune delle più grandi leggende della Formula 1. “Fangio è stato un eroe”, ha detto. “Ai suoi tempi, se commettevi un errore, eri morto. Ad ogni modo Senna mi ha colpito di più. Aveva un controllo incredibile della macchina. La determinazione, lo spettacolo e l’emozione che mi ha dato lui, nessun altro me lo ha trasmesso.”

Tra i tanti giovani sfornati da questa griglia, ce nè uno che lo ha colpito particolarmente: Charles Leclerc. Sul talentino della Ferrari Alesi si è espresso cosi: È un fenomeno, mi ha entusiasmato. Sarà sicuramente campione del mondo nel prossimo futuro”.

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close