DichiarazioniFormula 1

Albon: “Verstappen come Marquez. Corrono con stili molto specifici”

Secondo il pilota Williams, il suo ex compagno di scuderia e Marc sarebbero molto simili

Albon paragona Verstappen a Marquez, ai suoi occhi simili in tutto

In una recente intervista, Alexander Albon ha voluto dare il suo giudizio su Max Verstappen, mettendolo a confronto direttamente con Marc Marquez. Il thailandese ritiene che questi due campioni del mondo siano molto simili all’interno delle loro rispettive squadre. Red Bull (per Verstappen) e Honda (per Marquez) sanno perfettamente che i loro piloti sono molto veloci, in quanto hanno un veicolo creato apposta in base al loro stile di guida. Sono macchine e moto molto veloci ma è difficile modificarle o aggiornarle perché dovrebbero adattarsi ai piloti e non il contrario.

Albon afferma che sia la Red Bull che la Honda nelle rispettive categorie non stanno apportando modifiche al progetto, perché non c’è motivo di provare nient’altro.
Ovviamente, resta il fatto che a rimetterci sarà l’altro pilota della scuderia che troverà un mezzo con cui non ha un feeling particolare.
“È un paragone strano da fare, ma se guardo alla MotoGP, penso che sia qualcosa di simile a quello che succede con Marc Marquez. Hanno uno stile di guida molto specifico e per loro funziona. Il problema è la scuderia che non sa cosa fare per migliorarsi” ha avvertito Albon nel podcast ufficiale di Formula 1, Beyond The Grid.

“Verstappen ha una guida perfetta”

Albon elogia la guida di Verstappen , che entra in maniera incredibile in alcune curve e riesce a spremere il massimo dalla sua monoposto in ogni giro. Come abbiamo visto a Imola, durante il GP dell’Emilia Romagna e del Made in Italy, l’olandese neocampione del mondo ha dominato la gara con grande distacco da chi lo precedeva. Escludendo le gare che hanno fermato la Red Bull per problemi tecnici e meccanici, Verstappen quest’anno ha sempre vinto.
Il campione del mondo in carica ha bisogno di una vettura su misura e con assetti al limite, cosa che ha dato qualche grattacapo al compagno di squadra.
“Se guardi i dati, vedi che in alcune curve è incredibile ed è al limite per tutto il giro. Tuttavia non è un grande compagno di squadra, credo che Sergio se ne sia reso conto” afferma Albon, e continua: “Ora, con una nuova macchina e un nuovo regolamento, alla Red Bull tutto è stato pareggiato un po’ di più ma Max è molto talentuoso. Sergio sta facendo un ottimo lavoro a stargli attaccato agli scarichi

Albon a difesa dell’ex compagno Red Bull

Infine, l’attuale pilota della Williams assicura che il suo ex compagno di squadra non è una persona arrogante, è solo un pilota determinato e molto sicuro di sé. Alex sostiene che Max è molto diretto e, a questo proposito afferma: “Non ne ho mai incontrati molti così. Non è affatto un politico, è un pilota diretto e semplice, uno dei più diretti che ho incontrato. Ha molta fiducia in lui e non ha bisogno di dimostrare niente a nessuno; parla sul circuito ed è per questo che alcune persone pensano che sia arrogante, ma non è affatto così. Ha solo molta determinazione” ha concluso Alex.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button