DichiarazioniFormula 1Mercato Piloti F1

Albon fiducioso di tornare nel 2022

Seppur sia stato doloroso perdere il sedile, il thailandese ha fiducia sul suo ritorno

Tramite un post sul suo profilo Instagram Alex ha espresso il suo stato d’animo a seguito della decisione della Red Bull

Alexander Albon cala la maschera del duro, tipica di ogni pilota, e ammette con sincerità che aver perso il posto in Red Bull è stato doloroso. L’ex Toro Rosso però è fiducioso di tornare a vedere sventolare la bandiera thailandese in Formula 1 nel 2022.

Albon era arrivato in Red Bull a metà 2019 sostituendo Pierre Gasly, retrocesso in Toro Rosso, dopo una prima parte dell’anno ampiamente al di sotto delle aspettative. Le sue prestazioni, seppur comunque lontane da quelle di Verstappen, non sono sembrate negative tanto da conquistarsi il rinnovo per il 2020. Ma nel 2020, appunto, fatta eccezione per qualche gara, Albon non è mai più stato all’altezza della Red Bull e cosi dall’anno prossimo dovrà accontentarsi del ruolo di terzo pilota.

Con un post pubblicato sul suo profilo Instagram Albon ha ringraziato i suoi numerosi sostenitori, insistendo di aver dato “tutto” durante la stagione 2020. “Non posso mentire ragazzi, fa male”, ha detto il thailandese, “Ho dato tutto là fuori, ma non è stato abbastanza. Voglio dire un enorme grazie a tutti voi che mi avete supportato durante quest’anno, in particolare ai miei fan thailandesi. Nonostante tutte le diverse opinioni sentite là fuori, ho sempre avuto voi ragazzi a spingermi e supportarmi”.

https://www.instagram.com/p/CJBOXeUhV-2/?utm_source=ig_web_copy_link

OBIETTIVO TORNARE NEL 2022

 

La speranza è comunque quella di tornare nel 2022. “Non mi arrendo, ho dedicato la mia vita a questo e non lascerò che finisca qui”, ha aggiunto. “Ho ancora qualcosa da dare e il mio obiettivo è tornare al 2022 per sventolare di nuovo la bandiera thailandese”.

Alexander Albon ha chiuso la stagione al settimo posto nella classifica piloti a quota 105 punti, cioè in parità con Carlos Sainz. Nel corso dell’anno è riuscito a conquistare anche due podi, al Mugello ed in Bahrain. Un bliancio che non ha soddisfatto i piani alti della Red Bull che per il 2021 ha scelto Sergio Perez

Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.