2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio Giappone

Wolff: “E’ surreale che Niki non sia qui”

Il Team Principal della Mercedes commosso, dedica la vittoria del Costruttori a Lauda, ricordando quanto sia stata fondamentale la sua presenza sin dal primo giorno

Toto Wolff dedica il sesto titolo Costruttori consecutivo ottenuto oggi dalla Mercedes a Niki Lauda

Grazie alla vittoria ottenuta da Valtteri Bottas e al terzo posto di Lewis Hamilton a Suzuka, il team di Brackley conquista il titolo iridato Costruttori per il sesto anno consecutivo. Il primo pensiero è stato rivolto all’ex Presidente Esecutivo e al tre volte Campione del Mondo Niki Lauda, ​​scomparso all’inizio di quest’anno, infatti Toto Wolff gli ha dedicato tale successo. “Quando abbiamo iniziato questo viaggio sette anni fa, volevamo vincere le gare regolarmente e poi lottare per il campionato. Sei anni dopo, è il sesto campionato consecutivo che vinciamo. Sono così felice”, ha così affermato il Team Principal Mercedes a Sky Sports F1.

“C’è tantissimo lavoro dietro le quinte, e non sono mancati tantissimi momenti dolorosi. Ma la squadra è sempre stata in grado di riprendersi. La pressione è sempre enorme e quando non si riesce a soddisfare le proprie aspettative fa davvero male” ha così proseguito. Il punto di forza della Mercedes è quello di non mollare nonostante gli ostacoli, perciò Toto Wolff ha affermato: “Questa squadra è diventata così forte perché siamo stati davvero in grado di alzarci in piedi quando non è andata come volevamo, come questa mattina, ed è qualcosa su cui dobbiamo continuare a lavorare costantemente”.

LA PRESENZA DI NIKI LAUDA E’ STATA FONDAMENTALE

L’austriaco commosso ha voluto dedicare questo importante traguardo a Niki Lauda dichiarando: “Vogliamo dedicare questo a Niki perché è stato una parte così importante fin dall’inizio di questo viaggio. La sua presenza è sempre stata fondamentale, perché è stato in grado di saper supportare spronando a far sempre meglio. Era una persona così speciale e per me è molto difficile senza di lui perché mi manca e lo penso ogni giorno. E’ surreale che non sia qui. Mi chiedo cosa direbbe e cosa penserebbe. Nulla potrà mai colmare la sua perdita”

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close