DichiarazioniFormula 1

Wolff: “E’ importante proteggere la nostra proprietà intellettuale”

Il team principal della Mercedes ha rivelato l’esistenza di clausole di riservatezza nel contratto di Albon per proteggere la loro proprietà intelletuale

Wolff ha rivelato che il contratto di Albon con la Williams protegge la proprietà intellettuale della power unit Mercedes

Al termine della stagione 2020, la Red Bull ha scelto di ingaggiare Perez al posto di Albon come compagno di Verstappen nella lotta al mondiale 2021. Tuttavia, il pilota thailandese ha mantenuto i rapporti con la scuderia austriaca diventando collaudatore e pilota di riserva Red Bull e AlphaTauri. Per rientrare in Formula 1 Albon ha dovuto cercare un sedile fuori dal programma giovani del suo team. Ha così firmato un accordo con la Williams, nonostante la squadra sia motorizzata Mercedes.

Le chiacchiere del paddock sostenevano che Toto Wolff non fosse molto contento dell’acquisto della Williams. Tuttavia, il team principal Mercedes ha ammesso di non essersi intromesso in alcun modo nelle trattative. Ai colleghi di Autosport, ha così spiegato: “Abbiamo sempre dato la possibilità alle squadre di scegliere i suoi piloti. Quando ero alla Williams non avrei mai voluto che qualcuno interferisse nella nostra decisione sui piloti. Allo stesso modo non abbiamo diritti contrattuali che avremmo potuto usare, perché non credo sia giusto intromettersi nella decisione della squadra sui piloti”.

WOLFF: “CI SONO DELLE CLAUSOLE DI RISERVATEZZA”

L’unica preoccupazione di Toto Wolff sembra essere stata quella di proteggere la proprietà intellettuale della power unit Mercedes. A tal proposito ha rivelato l’esistenza di specifiche clausole di riservatezza: “Per noi era importante che in questo caso ci fossero delle clausole di riservatezza IP molto rigide e chiare. Su questo siamo sempre stati in grande sintonia con la Williams. Sanno esattamente da dove veniamo e cosa è importante proteggere per noi. Fondamentalmente Albon sarà un pilota Williams per i prossimi 12 mesi e non avrà legami con la Red Bull in quel periodo. E’ un bravo ragazzo e sono felice per lui abbia trovato un sedile. E’ passato dall’AlphaTauri alla Red Bull e infine in Williams. Ora si spera resti lì a lungo”.

Il team principal della Red Bull, Christian Horner, ha tenuto a sottolineare che i rapporti con la Williams sono stati semplici. Inoltre, ha specificato che Albon lascerà il programma per il 2022, ma che mantengono un’opzione sul thailandese per la stagione 2023.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.