Formula 1Mercato Piloti F1

Williams, alla ricerca del sostituto di Russell

L’inglese, dopo tre anni, pare in procinto di lasciare la scuderia di Grove in direzione Brackley (ma solo dal 2022 in caso). Quali i papabili per quel sedile?

Nel 2022 la Williams potrebbe dover lasciare andare via definitivamente George Russell. Inizia il toto-nomi sul possibile nuovo pilota titolare

Silverstone si avvicina, e così anche il tanto vociferato possibile annuncio della Mercedes su George Russell. Per il pilota inglese, quindi, sembra davvero essere giunto il momento del passaggio a quelli di Stoccarda. Una decisione prevedibilmente dipesa (pure) dalla non brillantissima stagione finora disputata da Valtteri Bottas. Ma se Russell va a fare il compagno di squadra di Lewis Hamilton, chi occuperà il sedile in Williams?

TANTI, TANTI NOMI

Per Lawrence Barretto a Grove si potrebbe assistere al ritorno del finlandese, che aveva lasciato proprio la Williams per la Mercedes nel 2017. Ma ci sarebbero altre opzioni. Come quella di Nico Hülkenberg; passato per le file della scuderia britannica undici anni fa, e ora terzo pilota per le frecce d’argento e per il team di Lawrence Stroll. O come quella di Daniil Kvyat, silurato al termine della scorsa stagione dal mondo Red Bull.

Tra i pretendenti il Senior Writer di Formula1.com inserisce anche Pierre Gasly. Il francese sta correndo in modo eccelso, ma per il futuro non pare esserci spazio per lui a Milton Keynes (con Sergio Perez che, punto dopo punto, si sta conquistando sempre più fiducia agli occhi di Helmut Marko). Ma anche se al giovane di Rouen venissero tappate le ali, lascerebbe lo stesso l’AlphaTauri per una Williams attualmente meno competitiva? Perché se pure vogliamo dare fiducia a eventuali stravolgimenti dovuti al cambio regolamentare, ci sono altre situazioni in essere da considerare.

La lista si allunga con i pilotini della Williams Driver Academy. Ci sarebbero Jack Aitken e Roy Nissany, che hanno già avuto un assaggio di Formula 1 in occasione di alcune prove libere. O ci sarebbe Dan Ticktum. L’inglese oggi è in Formula 2 con la Carlin, e in questo 2021 si sta mettendo in mostra (con 60 p. e il quinto posto in classifica).

Sia chiaro che non vi è sicurezza (perlomeno noi ancora non l’abbiamo) che il classe ’98 lascerà la Grove per Brackley. Ma la possibilità concreta che ciò possa avvenire c’é, ed è quindi ovvio che in Williams si stiano già guardando in giro alla ricerca di un sostituto seppur non con fretta.

 

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.