DichiarazioniFormula 1

Webber: “La Formula 1 dovrebbe trovare un nuovo Alonso”

L’ex pilota della Red Bull, pur lodando il pilota asturiano, ha sottolineato come il Circus debba guardare al futuro

L’australiano ha commentato il ritorno in pista dell’ex portacolori di Minardi, Renault, McLaren e Ferrari

Fernando Alonso è tornato in Formula 1 nel 2021 dopo due anni di assenza. Mark Webber è contento del suo ritorno, anche se crede che la Classe Regina dovrebbe dare la priorità alla ricerca di giovani piloti con caratteristiche simili, in ottica futura. L’australiano ha elogiato il pilota Alpine, per tutti i trionfi ottenuti nella sua lotta contro i due campioni che oggi condividono l’onore di essere quelli che hanno ottenuto il maggior numero di titoli nella storia della Formula 1.

“Ho sentimenti molto contrastanti su Fernando. È uno dei migliori piloti. Quello che ha fatto contro Schumacher, quello che ha fatto contro Hamilton… Ha fatto cose incredibili e la domenica non c’era nessuno migliore”, ha detto l’australiano nel podcast On the Marbles. Nonostante tutto, Webber sostiene che la Formula 1 non dovrebbe rilassarsi e godersi i piloti di talento con una certa età. L’ex pilota della Red Bull ha infatti esortato la Classe Regina a cercare nuove promesse che possano diventare quello che oggi sono i grandi nomi sulla griglia.

ALLA FORMULA 1 SERVE UN GIOVANE FORTE COME L’ALONSO ANNI 2000

“Tuttavia, amo quando i giovani si affermano. Mi piace chiedermi ‘Dov’è il prossimo Max Verstappen? Dov’è il prossimo Charles Leclerc?’ Sono fantastici per lo sport. Fernando è un grande nome. Enorme per la Spagna, grande per il Circus, ma penso che il nostro sport dovrebbe continuare a guardare al futuro e trovare un Alonso come quello che abbiamo trovato 20 anni fa, ha spiegato l’ex Red Bull.

L’australiano, inoltre, nel suo intervento, ha citato anche Esteban Ocon, compagno di squadra del campione del mondo asturiano. Webber ha sottolineato come sia molto difficile, per il francese, doversi confrontare con un personaggio così ingombrante, capace di consegnare ottime prestazioni anche al volante di una monoposto mediocre.

Amedeo Barbagallo

Catania, 2001. Studio Filosofia e curo un Blog. Collaboro con F1world. Sono l'autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo", Santelli Editore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.