Vince Ivan Capelli: la lista Sport e Rinnovamento alla guida dell’ACI di Milano

Un ex pilota di Formula 1 salirà alla guida dell’ACI di Milano. Nel corso del pomeriggio di martedì 22 luglio si sono concluse le elezioni per il rinnovo del consiglio direttivo dell’ente che attraverso Sias controllerà anche l’Autodromo di Monza e che avrà il duro compito di dover rilanciare l’impianto. A seguito dello spoglio, Ivan Capelli è stato eletto neo Presidente dell’ACI di Milano: le urne hanno decretato il successo della lista Sport e Rinnovamento, guidata dal collaboratore tecnico della RAI, che prenderà il posto presieduto per gli ultimi quattro anni da Carlo Valli. Pochissimi quelli che hanno espresso la loro preferenza: su 34 mila aventi diritto hanno votato nemmeno 3800 soci, un numero pari all’11,13%.

La lista di Capelli, sostenuta anche da Enrico Redaelli, presidente dell’associazione Amici dell’Autodromo, da Pietro Meda, avvocato, e da Marco Coldani, dirigente d’azienda e pilota, dovrà affrontare un argomento molto spinoso: uno dei primi compiti sarà quello di trovare un compromesso con Bernie Ecclestone per rinnovare il contratto del GP d’Italia a Monza che ufficialmente scadrà a fine 2016. Il numero uno del Circus ha minacciato l’addio al tracciato brianzolo nel caso Monza non riesca ad assicurare condizioni economiche più vantaggiose delle attuali.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.