DichiarazioniFormula 1

Vettel: “Il mio futuro è in Aston Martin, mi sento a casa”

Il quattro volte Campione del Mondo non pensa ad un futuro in Mercedes perchè ripone piena fiducia nel progetto Aston Martin

Dopo la calorosa accoglienza, Vettel si sente a casa in Aston Martin e non pensa ad un futuro in Mercedes

Dopo aver corso sei stagioni con la scuderia di Maranello, Sebastian e la Ferrari hanno preso strade diverse. Quest’anno Vettel correrà per l’Aston Martin, al fianco del giovane Lance Stroll. Il quattro volte campione del mondo ha ricevuto un caloroso benvenuto, che sin da subito lo ha fatto sentire a casa. Nonostante gli ostacoli incontrati durante i giorni di test, il tedesco ha sottolineato l’armonia con il gruppo e la fiducia che ripone nel progetto. Infatti, sa che avrà una monoposto competitiva, con la quale potrà battagliare nel gruppo del midfield.

La stagione inizierà a breve e il clima nel team sembra essere uno dei migliori. C’è speranza e coesione, tanto che Vettel ha dichiarato di star pensando ad un futuro in Aston Martin. A tal proposito, i colleghi della rivista francese Auto Hebdo hanno stuzzicato la fantasia del pilota tedesco su un possibile approdo in Merecedes a fine contratto di Hamilton.

Sebastian ha però assicurato di non essere a conoscenza dei piani futuri del britannico e di non aver intenzione di lasciare il team di Silverstone. Infatti, ha così commentato: “Non so quali siano i piani di Hamilton, tranne che ha firmato per un solo anno. So che ora casa mia è l’Aston Martin, dove c’è molto lavoro da fare”.

LA MERCEDES CI PERMETTERÀ DI LOTTARE CON LORO

Vettel è molto ambizioso e crede nella possibilità di lottare con l’Aston Martin, al punto che ne è diventato anche azionista. In particolar modo, crede che la Mercedes possa aiutarli nello sviluppo della monoposto continuando a fornire “attrezzature di prima classe”.

Infatti, ai giornalisti ha così affermato: “Quello che penso è che se un team cliente si dimostra capace di vincere, il team principale continuerà a fornire attrezzature di primo ordine. Se siamo al livello di battere Mercedes con gli stessi motori, ci permetterà di farlo”.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.