DichiarazioniFormula 1

Verstappen vuole il titolo mondiale già nel 2020

Il pilota Red Bull ha dichiarato che per lui sarà fondamentale iniziare bene la prossima stagione per puntare alla vittoria del campionato

Ha appena ricevuto il trofeo destinato al terzo miglior pilota dell’anno, ma l’olandese è già proiettato a Melbourne 2020, dove ha intenzione di iniziare la sua cavalcata verso la vetta della classifica iridata

Max Verstappen ha un unico obiettivo: diventare campione del mondo il più presto possibile. E se la sua attuale scuderia, la Red Bull, sarà in grado di fornirgli la monoposto giusta per farlo, bene, tutto di guadagnato; altrimenti l’irriverente Max non avrà certo problemi a cambiare aria e cercare fortuna da qualche altra parte.
Ottenere il terzo piazzamento nella classifica iridata piloti, subito dopo gli inarrivabili Mercedes, gli ha dato quell’ulteriore carica, quella bruciante convinzione di potersela giocare ad armi pari per indossare finalmente la corona di campione del mondo. L’inizio della stagione 2020 è per lui fondamentale per conoscere quali sono le forze in campo e quali reali possibilità ha di poter raggiungere l’obiettivo.

E se la Red Bull dovesse deludere le aspettative dell’aspirante campione, per lui potrebbero aprirsi le porte di altre scuderie. Lo stesso Lewis Hamilton ha dichiarato infatti che Max ha contattato Toto Wolff per un posto in Mercedes. Nel 2021, con l’inizio della nuova Era in Formula 1, potrebbero dunque aprirsi scenari interessanti.

VERSTAPPEN HA ALTRE OPZIONI PER IL 2021

Come riporta soymotor.com, nonostante il 2021 sia sempre più vicino, e così anche i nuovi regolamenti e il mercato piloti, il numero 33 di casa Red Bull non si preoccupa troppo del futuro; è infatti concentrato sui suoi obiettivi presenti: “A essere sincero, non ci penso molto. So di avere altre opzioni dopo il prossimo anno. Ho un altro anno di contratto. Ma penso che la cosa più importante sia vedere cosa succede all’inizio della stagione. Da lì vedremo come andrà” – ha dichiarato Verstappen a Motorsport.com.

E riguardo alla possibilità che il team austriaco possa costruire una vettura competitiva, Max si è mostrato fiducioso: “Penso che possano farlo. Ecco perché sono con loro. Lo hanno già dimostrato in passato ed è per questo che penso che non sia un sogno“.
Vincere il titolo iridato non sarà forse un sogno, ma certamente non si prospetta una passeggiata, e Max lo sa benissimo: “Non sarà facile; c’è molta competitività. Come ho già detto, proveremo tutto l’anno prossimo perché sarà una stagione importante. Più in là vedremo” – ha aggiunto.

LA MIGLIOR STAGIONE, MA NON PROPRIO PERFETTA

Tirando le somme delle 21 gare del 2019, Max Verstappen è convinto che sia stata la sua migliore stagione in Formula 1: “Questo è stato il mio anno migliore. È qualcosa di naturale. Penso che l’esperienza che accumuli nel corso degli anni ti aiuti molto“.
Ma, nonostante gli ottimi traguardi raggiunti insieme alla scuderia austriaca, qualche errore di troppo e una gestione gara non impeccabile hanno impedito all’olandese di concretizzare un maggior numero di punti. Per questo motivo, Max ha esortato la Red Bull a lavorare duramente sin dalla prima gara prevista in calendario l’anno prossimo: “Il pacchetto ha dato alcuni problemi all’inizio della stagione. Non potevamo lottare per le vittorie e il podio era difficile da ottenere. Abbiamo cercato di essere consistenti in ogni modo” – ha sottolineato.

E sul 2020: “Speriamo di essere competitivi il prossimo anno. Dobbiamo esserlo dall’inizio per lottare per il titolo. Lavoreremo sodo per questo. Non sarà facile, ma ci proveremo” – ha poi concluso l’olandese.

Topics
Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close