DichiarazioniFormula 1

Verstappen: “Potrei pensare al ritiro alla fine del mio contratto”

Il pilota olandese ha ammesso che allo scadere del suo contratto con la Red Bull potrebbe pensare al ritiro

Alla scedenza del suo contratto con la Red Bull alla fine del 2028, Verstappen ha ammesso che potrebbe pensare al ritiro

Secondo quanto detto recentemente da Daily Mail, Max Verstappen potrebbe pensare al ritiro alla fine del suo contratto. Il neo Campione del Mondo l’anno scorso ha firmato un contratto da 40 milioni di sterline che lo vede impegnato con la Red Bull fino al 2028. Si tratta di un periodo di tempo molto lungo, che però non spaventa il giovane 24enne che ha espreso più volte la voglia di restare con il team austriaco per tutta la durata della sua carriera.

“Non ho intenzione di cambiare squadra” – ha esordito Verstappen- “Sono felice qui e loro sono felici con me. Non ho ancora deciso cosa farò dopo il 2028, non escludo che potrei smettere. Sono in Formula 1 da quando ho 17 anni. E’ passato molto tempo e ho corso molte stagioni.

Ha poi continuato: “Potrei voler fare cose nuove. Nel 2028 avrò 31 anni e so se avrò raggiunto il picco della mia carriera e se le mie prestazioni saranno già in delcino. Vorrei fare altri tipi di gare, per esempio mi affascinano quelle di resistenza. Forse ne avrò abbastanza di viaggiare tutto il tempo e potrò avere una vita più facile gareggiando solo per le corse che più mi piacciono. Ogni volta che si presenta l’opportunità di vincere un campionato, vuoi coglierla. Se dovessi lottare per il titolo nel 2028 sarebbe stupido fermarsi improvvisamente. E’ difficile sapere”.

VERSTAPPEN VS LECLERC

Verstappen è approdato in Formula 1 nel 2015 con il team Toro Rosso. A soli 17 anni è diventato il pilota più giovane ad aver mai corso un GP. Sin dall’inizio, il pilota olandese si è mostrato essere una nuova promessa su cui puntare. L’anno scorso, dopo una dura lotta contro Hamilton e la Mercedes, è riuscito a coronare il suo sogno e a diventare per la prima volta in carriera Campione del Mondo.

Quest’anno, il pilota olandese si trova nuovamente ingaggiato nella lotta mondiale. Questa volta però, contro la Ferrari e lo storico rivale Charles Leclerc. Ad inizio stagione sembrava essere partito un po’ svantaggiato a causa di alcuni problemi di affidabilità della sua Red Bull. Tuttavia, al team austriaco ha risolto ed è tornando più forte di prima. Infatti, con la gara di Barcellona Verstappen ha conquistato la testa della classifica piloti, mentre il team quella dei costruttori. Riusciranno a mantenere la leadership fino alla fine della stagione 2022?

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.