Formula 1Gran Premio Austria

Verstappen: “Non sono contento del mio giro”

Il pilota olandese della Red Bull ha conquistato a Spielberg la settima Pole Position della sua carriera

Verstappen partirà ancora una volta dalla prima posizione, precedendo Norris e il compagno di squadra Sergio Perez

Un Max Verstappen felice, ma non fino in fondo. Nonostante la Pole Position appena conquistata l’olandese della Red Bull durante le interviste non ha mostrato un particolare entusiasmo. Gli pesa non essersi migliorato durante il secondo tentativo, dopo aver avuto anche una breve discussione con il team registrata in un team radio della regia internazionale.

Verstappen ha “rimproverato” gli ingegneri del muretto per averlo fatto uscire per primo nel momento cruciale, con la pista che non era gommata alla perfezione. Una minuzia che però ha rischiato di compromettere il risultato finale, con Norris che è arrivato a meno di un decimo dallo strappargli la prima posizione.

“Il secondo tentativo è stato brutto, non mi è piaciuto per niente. E non sono totalmente contento della mia prestazione. Quindi bene per la pole, sono felice di essere primo, ma non di come ci sono arrivato. Dobbiamo fare ancora qualcosa per migliorare. Ma fare due Pole qui, davanti a tutti questi tifosi, è comunque magnifico”.

“Rispetto allo scorso weekend le mescole della PIrelli sono leggermente più soffici. Quindi credo che sarà più complicato gestirle durante la gara, non sappiamo ancora se andremo su una sosta o su due. Dobbiamo cercare di concentrarci sulla nostra prestazione, sperando di arrivare alla vittoria. Ma non mi aspetto una domenica lineare“, ha concluso il leader del Mondiale.

Ma al di là del perfezionismo di Verstappen, per l’asso olandese della Red Bull i motivi per essere soddisfatto sono davvero tanti. Anche perchè, con un Hamilton relegato in quarta posizione, la gara di domani rischia di essere un vero spartiacque nella corsa al titolo. Max, al momento, ha 18 punti di vantaggio e in caso di successo può allungare ulteriormente. Un’occasione da non fallire.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.