Formula 1Gran Premio Austria

GP Austria, qualifiche: Verstappen mette le ali

L’olandese conquista la sua terza pole consecutiva. Alle sue spalle, Norris e Perez

Verstappen non si ferma e ottiene un’altra pole position, spinto dal fantastico (e rumoroso) pubblico in arancione sulle tribune del circuito

Numerosi spettatori aprono le fasi più calde del secondo weekend austriaco consecutivo. Obiettivo di Verstappen? Centrare la sua terza pole position consecutiva; quello dei due piloti Mercedes è invece arginare il dominio Red Bull per rimanere in gioco. E l’olandese riesce nel suo intento, conquistando la prima piazzola, davanti a uno strepitoso Norris e Perez.

Qualifiche che mettono nuovamente in risalto la forza della casa austriaca, le difficoltà della Ferrari e la disperata rincorsa delle Frecce d’Argento. Le qualifiche del GP Austria vedono un Max Verstappen che mette le ali.

Q1: UN’ONDA ARANCIONE ACCOGLIE VERSTAPPEN

Tanti tifosi sulle tribune del Red Bull Ring; la maggior parte di loro di arancione vestita. Sono i sostenitori di Max Verstappen, che conduce la sua Red Bull tra le curve del circuito di casa del team. Le urla di incoraggiamento del pilota olandese si sentono distintamente levarsi dagli spalti e accompagnare il primo crono veloce del leader attuale del mondiale.

Il seguente guizzo è quello della McLaren di Lando Norris, che si piazza a soli 9 millesimi dall’olandese, seguito da un super tempo di Fernando Alonso a 2 decimi di distacco. Lo spagnolo segna così un ottimo crono per passare al taglio successivo, lasciando indietro il compagno di team, Esteban Ocon, che nei primi minuti della sessione non riesce ad andare oltre il diciassettesimo posto e, per la seconda volta consecutiva, viene escluso dal Q2. Mercedes segue da vicino la diretta rivale Red Bull, piazzandosi in quarta e quinta posizione, con Hamilton a  guidare il duo.
Qualche brivido per Gasly, che si aggrappa alla nona posizione proprio sullo scadere del tempo. A non passare il primo taglio, entrambe le Haas, la Williams di Latifi (Russell riesce nuovamente a qualificarsi per il Q2), Ocon e Raikkonen. Meglio invece le Aston Martin, le due Ferrari e McLaren.

GP AUSTRIA, Q2: RUSSELL ON FIRE; DELUSIONE FERRARI

Dalla gomma soft si passa alla media. Verstappen fa subito segnare un ottimo tempo (1’04”208), seguito da Norris e Perez che, con lo stesso crono, si piazzano secondi. Il quarto miglior crono dei primi minuti di Q2 va a Vettel, che, per il suo compleanno, ha deciso di regalarsi un weekend promettente. A 3 minuti dalla fine, entrambe le Ferrari escluse dal Q3, così come Ricciardo, Russell, Tsunoda e Gasly, virtualmente dentro.

A meno di 2 minuti dalla bandiera a scacchi, tutti i piloti rientrano in pista per l’ultimo tentativo. Palese frustrazione per Alonso che, sul finire del giro, si vede disturbato dalla Aston Martin di Vettel davanti (che si qualifica per l’ultimo taglio ma è a serio rischio di penalità) e gesticola vistosamente in segno di stizza.

Niente da fare, dunque, per l’asturiano, che chiude quattordicesimo. Come lui, Leclerc, Sainz, Ricciardo e Giovinazzi. Russell si riconferma strepitoso e porta la sua Williams in Q3, per la prima volta dal 2018.

GP AUSTRIA, QUALIFICHE: VERSTAPPEN METTE LE ALI

Con 51 gradi sull’asfalto, ha inizio l’ultima sessione di qualifiche. Verstappen di nuovo il migliore con 2 decimi di vantaggio, seguito da Lando Norris, che si mostra sin da subito velocissimo, prendendosi la seconda posizione. Le due Mercedes terza e quarta.
Negli ultimi tre minuti, riscendono tutti in pista per l’ultima chance di migliorarsi. A farlo sono Perez (terzo) e di nuovo Norris (che conferma la seconda piazzola). Hamilton quarto, quinto Bottas.

I tempi completi:

Tempi qualifiche
Credits: Formula 1, Twitter.com

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.