Formula 1Gran Premio Emilia Romagna

Vasseur: “Imola persa. Ora serve accelerare il passo”

Frederic è critico sulla situazione dopo la sconfitta in casa ed aver concluso dietro McLaren

Gli aggiornamenti di Vasseur hanno fallito a Imola. C’è tempo per riprendersi prima di Monaco?

La Ferrari non è riuscita a lottare per una vittoria nella gara di casa, ma Fred Vasseur sente di poter ridurre il divario con la Red Bull.
Charles Leclerc ha conquistato il terzo posto a Imola, mentre la Ferrari è stata battuta dalla McLaren con un finale da cardiopalma con Max Verstappen.
Con i sorpassi quasi impossibili, con strategie di gomme simili, la Ferrari sente di aver effettivamente perso la battaglia per il Gran Premio dell’Emilia Romagna in qualifica, con Vasseur che diceva: “Penso che se facciamo 1-2 in qualifica, faremo 1-2 in gara.”

Leclerc e Sainz si sono qualificati rispettivamente quarto e quinto, risalendo di una posizione in griglia a causa della penalità in griglia di Oscar Piastri.
In effetti, la pole di Verstappen è stata potenziata dalla scia di Nico Hulkenberg della Haas che ha impedito una prima fila tutta McLaren. Ciò avrebbe ridotto le distanze tra le tre squadre a poco più di un decimo. Vasseur afferma che un decimo di divario significa che i team dovranno ora accelerare ulteriormente i piani di sviluppo. Portare anche solo il più piccolo aggiornamento può aiutare a fare la differenza poiché il tasso di sviluppo rallenta, secondo le normative attuali.
“Ciò che è vero è che ora siamo al punto in cui dovremo accelerare lo sviluppo” ha detto Vasseur.

“Immagina che qualcuno possa portare un upgrade una gara [prima] quando hai tre squadre in un decimo. Puoi saltare da P5 a P1. Significa che dovremo accelerare il time to market, sarà fondamentale“.
“Ma dobbiamo anche prestare attenzione al fatto che ora stiamo rincorrendo gli ultimi centesimi. Non si tratta più di un aggiornamento di cinque decimi”.
“Vuol dire che devi anche essere sicuro che quello che porti funzioni. Sarà il fattore chiave per i prossimi due eventi.”

McLaren mette in difficoltà Vasseur e la Ferrari, rischiando il miracolo a Imola

Man mano che l’attenzione si sposta sui più piccoli dettagli, si dà anche ai vari reparti, siano essi piloti, team di supporto della fabbrica o strateghi, tutto il potere di fare la differenza.
Quando ci sono tre [squadre] in un decimo, ogni singolo stimolo può fare la differenza, ha aggiunto Vasseur.

“Penso che la concorrenza sarà ovunque. Il set-up della vettura sarà fondamentale la prossima settimana a Monaco come la prestazione del pilota sarà fondamentale”.
“È una buona notizia per la Formula 1, una buona notizia per il campionato. Hai tre squadre in sette secondi dopo settanta giri. È meno di un decimo al giro.”

Vasseur ha avvertito che la Ferrari avrà bisogno di più fine settimana di gara per valutare adeguatamente i risultati ottenuti dai suoi aggiornamenti completi a Imola.
Ma c’era un pizzico di frustrazione per il fatto che tutto ciò che la Scuderia è stata in grado di apportare alla SF-24 è già stato eguagliato dalla McLaren dopo i rivoluzionari aggiornamenti di Miami.

“Nel complesso, ho sentimenti contrastanti perché tutto ciò su cui abbiamo fatto un passo avanti, la McLaren ha fatto probabilmente lo stesso.”
Abbiamo compensato in parte il delta con la Red Bull, non siamo lontani.”

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio