DichiarazioniFormula 1Gran Premio AzerbaijanGran Premio GiapponeGran Premio Singapore

UFFICIALE: la Formula 1 cancella definitivamente tre eventi

Per rivedere nel calendario il Gran Premio dell’Azerbaijan, Singapore e Giappone ci vorrà il 2021. I problemi logistici causati dal Covid-19 hanno determinato l’annullamento di tali gare nel 2020

La Formula 1 ha annunciato che quest’anno non gareggerà in Azerbaijan, Singapore e Giappone. I tre appuntamenti non saranno presenti nella seconda parte del calendario che sta delineando Liberty Media

Il Circus ha confermato la cancellazione del Gran Premio del 2020 di Azerbaijan, Singapore e Giappone a causa della Pandemia generata dal Covid-19. Liberty Media ha recentemente ufficializzato le date delle sue prime otto gare e ora è alla ricerca di certezze per arricchire il calendario. L’obiettivo è raggiungere un totale tra 15 e 18 eventi, ma nel frattempo come già si vociferava, sono stati annullati definitivamente tre appuntamenti. Azerbaijan, Singapore e Giappone, quest’anno infatti non ospiteranno un Gran Premio. “A seguito delle continue sfide presentate dal Covid-19, Liberty insieme ai promotori degli eventi hanno preso la decisione di annullare tali gare nella stagione 2020″, ha così annunciato la Formula 1.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

There will be no F1 races in Azerbaijan, Singapore and Japan in 2020. We look forward to being back there in 2021! . #F1 #Formula1

Un post condiviso da FORMULA 1® (@f1) in data:

 

Le condizioni dei circuiti urbani di Baku e Marina Bay e il tempo necessario per preparare le strade per ospitare le gare sono stati determinanti per decidere l’annullamento. In entrambi i casi si volevano avere informazioni accurate in anticipo, cosa impossibile in una situazione così imprevedibile come quella causata dal Coronavirus. In Giappone le dure restrizioni per entrare nel Paese, causate dalla Pandemia sono state una delle ragioni principali della cancellazione, quindi per la prima volta dal 1986 non ospiterà un Gran Premio di Formula 1.

PROBLEMI LOGISTICI: UN OSTACOLO INSORMONTABILE

“Queste decisioni sono state prese a causa delle diverse sfide logistiche che i promotori devono affrontare in quei Paesi. A Singapore e in Azerbaijan, il tempo necessario per creare un circuito urbano a norma ha reso impossibile tenere questi eventi durante questo periodo di incertezza. In Giappone invece le restrizioni riguardanti l’ingresso del Paese ha portato alla decisione di non ospitare la gara”, si è così precisato. Liberty Media spera di avere dalle 15 alle 18 gare e conferma che l’ultima sarà ad Abu Dhabi a metà Dicembre.

Inoltre vorrebbe ufficializzare il programma completo prima dell’inizio della stagione. Con la cancellazione di questi eventi, nuove opportunità si presentano comunque alla porta della Classe Regina del Motorsport. Il Circus valuta attentamente ogni proposta ed è felice dell’interesse mostrato a ospitare gare quest’anno, nonostante il periodo che stiamo vivendo. “Siamo incoraggiati dall’interesse mostrato a ospitare una gara di Formula 1 durante la stagione 2020 e stiamo valutando attentamente ogni proposta. Vi sono molte negoziazioni in corso”.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button