Formula 1Gran Premio Cina

UFFICIALE: GP Cina out, chi al suo posto?

Per il quarto anno consecutivo la gara a Shanghai non si disputerà, ma ci sarà un sostituto? Il Circus è già all’opera

L’ufficialità è arrivata, ma con il GP di Cina fuori dai giochi, chi è in pole come sostituto?

Se ne parlava già da un po’, ma oggi è arrivata l’ufficialità. La Formula 1 ha confermato che il GP di Cina non si svolgerà nel 2023. Ciò, a causa delle restrizioni che il Paese asiatico ha in vigore per l’aumento dei casi di Covid-19. Per il quarto anno consecutivo l’evento asiatico non si terrà. Il Circus ha annunciato che il GP di Cina è stato cancellato dal calendario, dopo aver discusso della situazione con il promotore dell’evento e le autorità competenti. La gara che era in programma per il 16 aprile a Shanghai, sarebbe stata il quarto appuntamento della stagione, dopo il GP d’Australia e prima di quello d’Azerbaijan.

Il Circus è pronto per la stagione più lunga della sua storia?

La Formula 1 è già a lavoro per trovare un valido sostituto dell’evento asiatico. Le alternative non mancano, ma al momento sembra essere in pole il GP del Portogallo. Nel 2023 ritornerà quindi l’appuntamento a Portimao, presso l’Autodromo Internazionale dell’Algarve? Se così fosse, il Circus terrebbe 24 gare, disputando così la stagione più lunga della storia.

L’Autodromo Internazionale dell’Algarve è entrato per la prima volta nel calendario della Formula 1 nel 2020, quando si è disputato nuovamente il GP del Portogallo, dopo 23 anni di assenza. Portimao è stata nuovamente presente nell’edizione 2021, ma non era stata confermata per il 2022 e, al momento, neanche per il 2023. Attualmente sono confermati 23 round e ci sarà una pausa di tre settimane tra il GP d’Australia che si disputerà il 2 aprile e il GP dell’Azerbaijan che si terrà il 30 aprile.

Scopri tutte le gare della stagione 2023

CALENDARIO F1 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button