UFFICIALE: Ecclestone paga 100 milioni e il Tribunale archivia il caso

Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni, questa mattina è finalmente arrivata l’ufficialità: la corte di Monaco di Baviera ha accettato l’offerta di Bernie Ecclestone di circa 74 milioni di euro (circa 100 milioni di dollari) per archiviare definitivamente il caso di corruzione che lo vede imputato legato alla vendita dei diritti commerciali della Formula 1 dalla BayernLB alla CVC, società direttamente collegata all’84enne Patron del Circus. Secondo quanto dichiarato dal presidente del tribunale, il giudice Peter Noll, Mister E. dovrà effettuare il pagamento entro una settimana: di fatto Ecclestone può tirare un sospiro di sollievo. Guai però a parlare di pagamento della libertà: visto che secondo l’articolo 153a del Codice di procedura penale la procura ha facoltà chiudere il procedimento se l’imputato versa una cifra concordata, con l’approvazione del giudice.

I fatti che vedono imputato l’84enne, risalgono al 2006 ossia quando la BayernLB, che deteneva i diritti commerciali della Formula 1, cedette il pacchetto alla CVC. Secondo i giudici, l’84enne è accusato di aver pagato una tangente di 44 milioni di dollari a Gerhard Gribkowsky, allora presidente della BayernLB, per dirottare la vendita dei diritti alla CVC, un fondo di investimento legato a Ecclestone stesso. Gribkowsky è già stato condannato ad 8 anni e mezzo di carcere per aver ammesso di aver ricevuto i soldi da Ecclestone, mentre il Patron della Formula 1 con tutta probabilità non si farà nemmeno un giorno di cella.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.