DichiarazioniFormula 1

Stuck: “Vettel via dalla Ferrari? Altri team lo accoglieranno”

L’ex pilota di Formula 1 afferma che se il quattro volte Campione del Mondo non dovesse rinnovare il suo contratto con la Rossa di Maranello, verrà richiesto da altri team. Inoltre ha espresso la sua opinione sul figlio di Schumacher

Secondo Hans-Joachim Stuck se Vettel non dovesse rinnovare il contratto con la Ferrari per il 2021, ci saranno altri team che lo accoglieranno a braccia aperte

Stuck dichiara che secondo alcune voci, Carlos Sainz o Daniel Ricciardo potrebbero essere i successori di Sebastian Vettel in Ferrari. Qualora ciò fosse vero, i loro team, la McLaren o la Renault, avranno il privilegio di far firmare il contratto al quattro volte Campione del Mondo. “Se la Ferrari non ama più Vettel, ci sono altri team che sarebbero felici di averlo con sé, infatti Ricciardo e Sainz sono considerati i suoi successori. La McLaren, con a capo Andreas Seidl sta andando avanti, ma il pilota tedesco deve pensare se vuole iniziare un nuovo progetto”, afferma Stuck in un’intervista al quotidiano tedesco Express.

HAMILTON E VETTEL POSSONO BATTERE I GIOVANI IN QUESTA STAGIONE

Stuck pensa che sia il quattro, che il sei volte Campione del Mondo possano battere Max Verstappen e Charles Leclerc nel 2020. Inoltre, aggiunge che quello che è successo al suo connazionale l’anno scorso, con il suo compagno di squadra monegasco è normale per un pilota che ha trascorso così tanti anni in Formula 1. “Hamilton e Vettel possono ancora essere i migliori. Quello che è successo al pilota tedesco con Leclerc l’anno scorso è qualcosa che succede a qualsiasi pilota esperto. E’ stata una bomba per lui, nella seconda metà della stagione è stato annientato. Il peggio che può accadere nella mente di un pilota è chiedersi perché il tuo compagno di squadra è più veloce aggiunge.

MICK SCHUMACHER CREERA’ IL SUO PERCORSO VERSO LA FORMULA 1

Infine Stuck è sicuro che Mick Schumacher creerà il suo percorso verso la Formula 1, a prescindere dal suo cognome. Spera che il giovane tedesco si prepari al meglio per questa nuova stagione di Formula 2. “Penso che rimarrà in forma. Lavorerà sodo sul simulatore e inizierà la stagione a luglio. Non importa se Mick perde un anno, a prescindere dal suo cognome deve essere sullo stesso piano degli altri. si farà strada verso la Formula 1″ afferma per concludere.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close