DichiarazioniFormula 1

Rosberg: “Alonso non toglie il posto a nessuno, sono altri i piloti che dovrebbero lasciare spazio”

Nico entusiasta per le qualifiche di Alonso, secondo lui è un pilota che può ancora dare molto

“Alonso deve restare, non è lui il problema” afferma Rosberg

Nico Rosberg non crede che Fernando Alonso stia togliendo opportunità ai giovani piloti. L’ex pilota di Formula 1 ritiene che l’asturiano abbia dimostrato, ancora una volta, di meritare il suo posto e che ci sono altri piloti che invece dovrebbero fare spazio alle nuove promesse.
Fernando Alonso dovrebbe rimanere in Alpine o dovrebbe farsi da parte per permettere a piloti come Oscar Piastri di salire? Nico Rosberg è chiaro e pensa che non abbia senso togliere un pilota dal suo posto se è ancora al culmine delle sue prestazioni.
“Ho un’opinione molto chiara e concisa: Alonso guida in modo impressionante, quindi nessuno dovrebbe suggerire di prendere il posto di qualcuno. Si merita il posto in cui si trova. È super spettacolare il modo in cui guida. Essere adorato da tutti i fan nel mondo è un grande valore aggiunto per Alpine. Ci sono altri in Formula 1 che dovrebbero fare spazio a uno come Piastri”, ha detto Rosberg a Sky F1 che ha poi proseguito: “Ha dieci anni in più di quando mi sono ritirato io, il che è pazzesco. Al momento sono un grande fan di Alonso perché lo trovo molto professionale. Sappiamo che in termini di talento e abilità è uno dei migliori di tutti i tempi. A volte gli mancava quella competenza sociale e spesso faceva fatica a stare nei migliori team con le migliori macchine perché non lo volevano più perché in passato aveva bruciato alcuni punti. Quella era sicuramente una delle sue debolezze”.

Nonostante tutto l’età si fa sentire

“Penso che in termini di carriera avrebbe potuto ottenere risultati ancora migliori, ma in termini di talento ha dimostrato di essere uno dei migliori di tutti i tempi e quindi è fantastico vedere cosa sta facendo con questa vettura perché Ocon è un pilota di grande talento, e Alonso è stato a miglia di distanza davanti a lui per tutto il fine settimana in termini di prestazioni”, ha detto. Avevo Michael Schumacher come partner e Michael aveva 40, 41, 42 anni e ho visto con Michael come la velocità fosse ancora lì, ma a volte c’erano dei punti deboli nella capacità di adattarsi a nuove situazioni, a volte si vede che influisce età. Sei chiaramente al di là del tuo picco di prestazioni quando hai 40 o 41 anni, il tuo corpo ha già superato il limite e Fernando sta ancora guidando in questo modo fantastico”. Sono rimasto molto deluso perché volevo vederlo sul podio. Penso che anche Alpine abbia commesso un errore. Non è stata solo sfortuna. Con tutte quelle safety car virtuali, avrebbero potuto metterlo in pit-lane”, ha insistito Nico per finire.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button