DichiarazioniFormula 1

Ricciardo: “Verstappen non ha paura”

L’australiano ha raccontato quella che è stata la sua convivenza con Max fino al 2018

Tanta determinazione e un po’ di incoscienza sarebbero le peculiarità che contraddistinguono il figlio di papà Jos

Daniel Ricciardo ha parlato dell’esperienza avuta con Max Verstappen ai tempi della Red Bull, elencando quelli che a parer suo sono i lati positivi e negativi del pilota olandese.

INCOSCIENZA E NESSUN TIMORE

“Credo che tra i lati negativi di Max c’era sicuramente un po’ di immaturità, ha spiegato Daniel.

Pensando ai pro invece, devo dire che non aveva paura di niente e non era preoccupato dagli altri. Scendeva in pista e guidava più forte che poteva. Probabilmente non ha capito la responsabilità, quindi ha gareggiato con un sacco di libero arbitrio in saccoccia. Tattica che ha funzionato abbastanza bene solo una manciata di volte. Quando è entrato a far parte del team, fin dal primo giorno quando è uscito dai box, non si è preoccupato di proteggere ciò che aveva attorno”.

UN PENSIERO ALL’ULTIMO ANNO INSIEME

“Era tutto o niente. Parlando del nostro rapporto, probabilmente in molte occasioni sono stato fin troppo gentile in macchina. Comunque sia credo che in quella stagione (il riferimento è al 2018, ndr) ci siamo spinti a vicenda. Quindi tutto sommato è stata una cosa buona…”, ha concluso il pilota Renault.

Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 28 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Istruttore di scuola guida nella vita, appassionato fin da piccolo di Formula 1 e del motorsport a 360 °.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button