Formula 1Tecnica F1

Red Bull si separa da Honda: gli scenari in vista 2022

Il fornitore nipponico lascerà la Formula 1 ed ora il team austriaco e AlphaTauri sono alla ricerca di una nuova motorizzazione

Dopo l’annuncio ufficiale dell’addio di Honda alla Formula 1 Red Bull ed AlphaTauri si trovano costrette a guardare altrove. Si cerca un nuovo fornitore di motori per l’inizio del 2022

La casa giapponese abbandonerà la Formula 1 alla fine del 2021 obbligando le due scuderie, che fanno capo a Mateschitz, a cercare un nuovo motorista. In realtà Red Bull era a conoscenza del desiderio di Honda di lasciare  già da agosto, anche se la decisione sembra essere stata presa solo nel mese di settembre. Le motivazioni che stanno dietro sono probabilmente da collegarsi ad un 2020 difficile e ad una competitività inferiore rispetto ai loro avversari.

L’addio di Honda potrebbe avere ripercussioni anche sulla permanenza di Max Verstappen nella scuderia di Milton Keynes. Il contratto firmato ad inizio anno include infatti una clausola in base alla quale il pilota ha la possibilità di lasciare il team nel caso in cui non gli venga fornito un motore competitivo. Da qui l’esigenza per la Red Bull non solo di trovare un nuovo motorista, ma di trovarne uno che si impegni in un progetto ambizioso.

UN RITORNO CON RENAULT? CI SONO ALTRE ALTERNATIVE

Il binomio Red Bull-Renault in passato ha portato a grandi risultati, quali la conquista di quattro mondiali piloti (con Sebastian Vettel) e quattro mondiali costruttori. Non vanno dimenticati però gli screzi del 2018 che hanno visto Red Bull recidere con la casa francese e legarsi poi ad Honda. Le possibilità che invece Mercedes e Ferrari accettino di motorizzare un loro diretto concorrente sono abbastanza scarse, considerando che il loro neo principale in questi anni è stato proprio il motore.

Con grande probabilità Red Bull starà sondando anche l’entrata di nuovi motoristi che ancora non si sono affacciati al mondo della Formula 1. In quest’ottica Porsche, parte del gruppo Volkswagen, potrebbe essere una opzione interessante; già in precedenza il gruppo aveva mostrato un interesse anche se mai fino ad ora si è tramutato in una iniziativa reale.

Silvia Quaresima

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio