2019Formula 1

Red Bull, Marko: “Verstappen è migliorato”

Red Bull sta vivendo un momento positivo, con 2 vittorie. Al Gp Italia e Russia, sono attesi dei aggiornamenti su motore e carburante.

Topics

In queste ultime gare, abbiamo visto una Red Bull migliorata, confermato anche dalle due vittorie ottenute in Austria e Germania. Helmut Marko, consulente della Red Bull, ha assicurato che il gap rispetto a Mercedes si è ridotto, come tra l’altro è confermata dagli ultimi risultati.

“Eravamo a meno di due decimi di distanza a Silverstone e molto più vicino a Hockenheim se solo non avessimo avuto nessun tipo di problema”, ha così dichiarato per la rivista tedesca Auto Motor und Sport, Helmut Marko.

Ciò nonostante, si cercherà di ridurre ancora di più questo gap con un nuovo aggiornamento del motore previsto per il Gp Italia e un nuovo carburante in Russia, che si andranno ad aggiungere ad altre novità previste sulla vettura.

Alla domanda, se Max Verstappen possa avere una chance di lottare per il titolo piloti, Marko non ha dubbi: “Non lo escluderei”.

Osservando quanto si sia evoluto Max Verstappen rispetto agli ultimi anni, Marko spiega che il pilota ha dovuto lavorare molto sulla disciplina, migliorando: “La valutazione del rischio è migliore, così come la sensibilità verso le gomme. Se il suo ingegnere gli dice che il pneumatico anteriore sinistro è molto caldo, lui obbedisce immediatamente e senza perdere tempo. Nei duelli è quasi perfetto, a differenza dei due piloti Mercedes che non sono abituati ai duelli”.

“Max capisce già che non è necessario essere il più veloce in ogni sessione di prove libere. Il venerdì è un giorno di preparazione. Ci sono stati momenti non soddisfacenti, ma, in generale, Max e il suo ingegnere hanno ottenuto dei buoni risultati, ha così aggiunto Helmut.

Recentemente Christian Horner, team principal della Red Bull, ha affermato di non essere preoccupato per il futuro di Verstappen. Marko conferma il pensiero del britannico, assicurando che “non hanno la necessità di inviargli altri segnali”. D’altro canto, crede che il rendimento della Red Bull dovrebbe essere migliorato dal Gp Francia, malgrado gli ultimi aggiornamenti non abbiano funzionato come si sperava per il layout della pista e l’asfalto.

Honda era molto prudente con il suo nuovo motore. In Austria abbiamo messo insieme tutto per la prima volta. Abbiamo vinto in pista e non perché Mercedes avevano problemi. Il raffreddamento ed evitare il surriscaldamento fa parte anche della macchina. E Max ha superato Ferrari e Mercedes in pista. In Inghilterra avremmo potuto concludere in seconda posizione se Leclerc non avesse trattenuto a lungo Max. E Hockenheim ha dimostrato che Mercedes possono commettere errori se gli mettiamo pressione in modo adeguato”, ha quindi spiegato il consulente del team austriaco.

A proposito dell’ultimo Gp Germania, Helmut Marko ha confessato che appena dopo il primo pit-stop si è capito che la vittoria sarebbe stato possibile, nonostante poi durante la gara sono accaduti molto momenti decisivi. Infine, un applauso ai piloti della Toro Rosso e al team, considerandoli “una buona prospettiva per il futuro”.

Finalmente si sono resi conto del potenziale. Non ha funzionato allo stesso modo durante le Prove Libere perché gli aggiornamenti non hanno funzionato come avrebbero dovuto e a causa degli errori commessi. In gara si sono svegliati. Kvyat è un pilota talentuoso e Albon ha di nuovo dimostrato le sue qualità da lottatore”, così le sue parole in conclusione.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia nata nel 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dal 1998 appassionandomi a un certo Michael Schumacher e alla Ferrari. Negli ultimi anni, mi sono appassionata ad un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button