DichiarazioniFormula 1

Red Bull, Marko: “Problema al sistema del carburante risolto”

A pochi giorni dal doppio k.o. del Bahrain, il team di Milton Keynes sembra aver risolto il problema al sistema di alimentazione del carburante, che ha costretto al ritiro Verstappen e Perez

La Red Bull ha rimediato un doppio zero al Sakhir. Max Verstappen e Sergio Perez, sono stati fermati da un guasto al sistema di carburante

Il GP Bahrain disputato domenica, ha visto la Red Bull uscirne malconcia, con due monoposto ritirate a pochi giri dalla fine, per problemi tecnici. Sia Max Verstappen sia Sergio Perez, hanno sofferto di un problema nel sistema di alimentazione del carburante.

Analizzando le due monoposto, è stato evidenziato il guasto, e a quanto dichiara Helmut Marko, pare che Red Bull sia riuscita risolverlo, in vista del nuovo weekend di gara, in Arabia Saudita, dal 25 al 27 marzo.

Un problema che forse già nel corso della gara, entrambi i piloti hanno riscontrato. Insieme al team, hanno tentato il tutto e per tutto per arrivare al traguardo. Ma, Max Verstappen dopo aver accusato una perdita di potenza a quattro giri dalla fine, è stato costretto a riportare la vettura ai box e ritirarla. Sergio Perez, invece il motore si è spento nel corso dell’ultimo giro, mentre era pressoché sul podio.

Problema alla pompa di carburante

Domenica sera, si era ipotizzato che Red Bull, abbia commesso un enorme errore nel mettere poco carburante all’interno delle monoposto, nel tentativo di controllare il peso. Il team, tramite un comunicato ufficiale, ha spiegato di aver avuto un problema alla pompa del carburante, causa del doppio ritiro di domenica.

Alcuni elementi delle pompe di carburante in Formula 1, sono parti standardizzate e rese obbligatorie dalla FIA. Ma, è chiaro che la causa alla radice della rottura, non era collegata a questi componenti.

“Per dirla tutta, un vuoto nel sistema di rifornimento del carburante, ha fatto sì che il motore rimanesse senza benzina,” ha così raccontato Marko al sito tedesco, F1-Insider.

“Penso che il problema sarà già risolto per il weekend dell’Arabia Saudita. Senza dare un’esatta stima, entrambe le vetture avevano ancora abbastanza carburante nei loro serbatoi,” ha così aggiunto Marko, smentendo le speculazioni sull’insufficiente carburante a bordo delle due Red Bull.

In conclusione, Helmut Marko ha affermato che la Red Bull, tornerà a tutta velocità a Jeddah, nel weekend: “Fondamentalmente, eravamo molto veloci. Non siamo stati capaci, di sfruttare il nostro potenziale nei momenti decisivi. In Arabia Saudita, saremo di nuovo nella massima velocità, e a lottare per la vittoria”.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.