DichiarazioniFormula 1Gran Premio Monaco

Raikkonen vuole essere competitivo a Monaco

Dopo le prime prove il finlandese vuole essere protagonista di un gran weekend a Montecarlo

I risultati del giovedi di prove garantiscono un cauto ottimismo ai due piloti del team svizzero

Dopo un solido giovedì di prove, l’obiettivo di Kimi Raikkonen è quello di essere competitivo nel resto del weekend, o meglio, quando il cronometro inizierà a contare davvero. Il finlandese, che qui ha vinto sedici anni fa, ha concluso in decima posizione le FP1 e in undicesima le FP2, quando in top ten è entrata l’altra Alfa Romeo, quella di Giovinazzi.

E’ inequivocabile che l’Alfa Romeo abbia iniziato la stagione meglio di un anno fa, ma tra errori ai box (vedi Giovinazzi in Bahrain e in Spagna), penalità (vedi Raikkonen a Imola) e altre sfortune (vedi Giovinazzi sempre a Imola, quando si è ritrovato una visiera nei freni) la classifica recita ancora zero punti. Tra le strade del Principato potrà cambiare la tendenza?

BENE IL GIOVEDÌ, MA E’ SABATO CHE CONTA IL CRONOMETRO

“Quella di ieri è stata una giornata semplice e senza grossi problemi”, ha spiegato Kimi Raikkonen “Fin qui è andato tutto bene, ma sabato è dove conta essere veloci. Sicuramente possiamo ancora migliorare, cosi come possono migliorare anche gli altri, quindi dovremo tirare fuori tutto il possibile dalla macchina e vedere a cosa ci porterà sabato”.

“Le condizioni ieri erano positive, ma non possiamo essere fare confronti con altri fine settimana: questa pista è così unica. Non importa comunque, purché siamo competitivi!”, ha spiegato Iceman, tra l’altro ultimo poleman Ferrari a Montecarlo.

ANCHE GIOVINAZZI FELICE DELLA MONOPOSTO

 

Entusiasta anche l’altro lato del box, quello occupato da Antonio Giovinazzi. Il pugliese, nono nelle FP2, si è detto contento delle prime due ore passate in pista a Monaco. “Dobbiamo essere molto contenti del nostro giovedì”, ha spiegato Antonio. “Le FP1 sono andate bene, abbiamo faticato un po’ con il bilanciamento e poi siamo migliorati nelle FP2, siamo davvero contenti del 9 ° posto”.

“Dobbiamo mantenere questo ritmo anche sabato per le qualifiche, sarà davvero importante, ma un buon inizio di fine settimana”. Forse l’unico aspetto negativo per l’Alfa Romeo è il fatto che, come sottolineato da Giovinazzi, gli ottimi tempi registrati giovedì forse sono più dovuti alle caratteristiche particolari di Monaco che ad un reale miglioramento della macchina.

Inoltre un altro segnale probabilmente negativo per il team di Hinwil è che anche nel 2019, Raikkonen e Giovinazzi furono velocissimi nelle libere, ma poi in gara non furono mai in lotta per la zona punti.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.