Formula 1Tecnica F1

Pirelli soddisfatta dopo il test gomme 2021

Mario Isola ha commentato il test svolto in occasione del Gran Premio del Portogallo, dichiarandosi soddisfatto dei risultati

Pirelli vara le gomme 2021 dopo la mezz’ora di prove a Portimao: l’obiettivo è andare ulteriormente incontro ai piloti in termini di prestazione e affidabilità del prodotto

La seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Portogallo, disputato poco meno di dieci giorni fa, è stata l’occasione di testare nuovi pneumatici in vista della prossima stagione. Nella mezz’ora avuta a disposizione, Pirelli ha potuto accumulare dati utili a promuovere il prodotto 2021.

Come dichiarato dal boss Pirelli Mario Isola, nel test di Portimao ai team sono stati messi a disposizioni set diversi così da testare differenti strutture della nuova gomma 2021. Già confermati l’1 novembre, i nuovi pneumatici non dovrebbero differire troppo dal prodotto 2020, ma offire qualche passo avanti in termini di guidabilità

“Abbiamo testato i nuovi prototipi a Portimao e abbiamo fatto un’analisi del risultato del test. Abbiamo raccolto tutti i feedback dei piloti e tutti i dati di telemetria.”, ha dichiarato Mario Isola. “È stato un test impegnativo, in condizioni difficili, su una nuova pista e così via. Ma abbiamo avuto un buon risultato. Abbiamo individuato un prototipo che a nostro avviso rappresenta un miglioramento rispetto alle specifiche attuali.”

“Tutti i prototipi che abbiamo portato a Portimao avevano un livello di integrità maggiore. Quello che ci mancava era la guidabilità e le prestazioni degli pneumatici in pista. Quindi abbiamo fornito pneumatici diversi ai team e identificato una combinazione di un nuovo anteriore e un nuovo posteriore che sono un miglioramento. Abbiamo inviato una richiesta alla FIA per l’omologazione dei nuovi prototipi”.

“Questa era la prima volta che fornivamo prototipi diversi a team diversi. In generale in passato, quando fornivamo i prototipi, erano due set dello stesso per tutti i team e piloti. Ciò significa che non tutti i piloti e le squadre hanno testato il prototipo che abbiamo deciso di nominare per il 2021. Quindi siamo in discussione con la FIA e le squadre per testare nuovamente il prototipo selezionato in una delle prossime gare”.

NOVITA’ SIA ALL’ ANTERIORE CHE AL POSTERIORE

“Ci sarà un profilo frontale leggermente diverso. Al posteriore abbiamo deciso di mantenere lo stesso profilo a causa del fondo e di tutti i problemi che possiamo avere quando montiamo un profilo diverso. Comunque anche per il posteriore stiamo usando alcuni elementi che sono diversi, anche riguardo ai materiali. “La differenza non è enorme: convalideremo una costruzione che non è un prodotto completamente diverso rispetto a quest’anno, ma in termini di integrità, il risultato che abbiamo ottenuto dai test indoor è stato abbastanza promettente”.

Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.