Formula 1Regolamento

Nuovo regolamento: rischio di auto completamente sbagliate

Il direttore tecnico della Mercedes James Allison sospetta che alcune squadre potrebbero sbagliare di molto

Il nuovo regolamento della Formula 1 varato per il 2022 richiede un totale ripensamento delle vetture. Cosa dovremmo aspettarci?

Si appresta ad iniziare un campionato di Formula 1 che potrebbe regalare un sacco di sorprese grazie, o a causa, dipende dai punti di vista, alle nuove regole che prevedono una completa revisione delle vetture rispetto a quanto realizzato fino all’ultima gara del 2021.

Probabilmente, non tutti i team sapranno interpretare al meglio l’applicazione delle nuove regole sulle monoposto. Il direttore tecnico della Mercedes James Allison sospetta, infatti, che una o due squadre potrebbero realizzare vetture “davvero sbagliate” a causa del pericolo delle nuove regole stabilite.
“Immagino, dato che le vetture sono così nuove e così diverse, che una o due sulla griglia siano sbagliate di grosso. E avranno un anno terribilmente doloroso”, afferma Allison, “Immagino che tutti noi in una certa misura avremo lasciato sul tavolo cose che non avevamo previsto. E guarderemo altre auto e penseremo: ‘Oh, perché non ci abbiamo pensato?’”

Ma è ancora troppo presto per fare qualsiasi previsione per la stagione. In queste settimane le squadre si stanno dedicando agli ultimi ritocchi in vista delle presentazioni ufficiali delle vetture per il campionato di Formula 1 2022, ma soprattutto in occasione dei primi test pre-stagionali che si terranno dal 23 al 25 febbraio a Barcellona, in Spagna. “E scopriremo tutti insieme all’inizio di questa stagione, nelle gare che si svilupperanno da lì, esattamente come va a finire”, prosegue il direttore tecnico Allison.

PERICOLO O OPPORTUNITA’ PER MERCEDES?

Parlando in un video Mercedes che presenta in anteprima le regole del 2022, Allison ha dichiarato: “Tutti nel nostro team, come in ogni altro, hanno fatto del proprio meglio per cercare di trovare un design e un approccio che si abbinino felicemente a questo nuovo regolamento impostato.
Mercedes, rispetto alle altre scuderie, ha molto più da perdere avendo dominato il campionato costruttori ogni anno dal 2014. Allison afferma, tuttavia, che il produttore tedesco è davvero entusiasta della sfida che è stata lanciata. “Quando tutto è nuovo, come in questo caso, ovunque guardi il set di regolamenti, [che è] due volte più spesso di quello vecchio, c’è un’opportunità. […] E, naturalmente, c’è un pericolo. Proviamo a farci strada attraverso il potenziale campo minato e raccogliamo tutte le piccole scatole di tesori che potrebbero essere incastonate tra le mine, per finire con un’auto che speriamo ci vedrà partire dalle prime posizioni della griglia”.

“Il nostro compito è cercare opportunità tecniche. Quindi combinare intelligenza e abilità con lo sforzo che facciamo collettivamente per cercare di trovare una configurazione dell’auto che sarà migliore rispetto a quella di chiunque altro. […] Poi ci daremo da fare per cercare di portare quell’idea sulla nostra macchina il più velocemente possibile, in modo da poterci fare strada con gli artigli, da qualunque posizione concluderemo la prima gara, in avanti. Oppure, se abbiamo la fortuna di essere davanti, di tenere dietro di noi i lupi pronti all’attacco. Quando i regolamenti cambiano in misura così ampia, ci avviciniamo a questa sfida con tutto il divertimento e il gusto che questa merita“, ha concluso.

Laura Bonacina

Laura Bonacina

Precisamente e irrimediabilmente disordinata, ma assolutamente orientata nel mio marasma. Decisamente drogata di marketing, ma anche con i motori non scherzo. Ferrarista dalla nascita con un cuore nero azzurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.