DichiarazioniGran Premio Abu Dhabi

Nico Rosberg: “Sono molto deluso, ci ho creduto fino alla fine”

Ci aspettavamo qualcosa di diverso da questo Gp, magari una lotta accesa tra i due contendenti al titolo mondiale, invece tutto è cambiato nel giro di poco tempo, quando un problema tecnico ha compromesso la gara di Nico Rosberg.
Una gara iniziata subito con  un errore alla partenza, che gli è costata la prima posizione, avvantaggiando così il compagno di scuderia che ha subito creato un distacco tra sé e il tedesco.
Dopo qualche giro Nico ha visto sfumare ogni possibilità di vittoria, complice il malfunzionamento dell’ers.
Questo problema non ha però fermato il tedesco della Mercedes che ha preferito continuare la corsa invece di parcheggiare la propria monoposto nei box: Io ci ho creduto fino alla fine ho spinto perché io spingo sempre fino all’ultimo ed è anche per quello non volevo fermarmi e finire la gara. Complimenti a Lewis è stata una grande stagione, è stato il miglior pilota quest’anno. Per me è stata una lotta fantastica contro di lui, se lo merita. Certo che si cresce in un anno così sono cresciuto sicuramente tantissimo. Una scuola di vita migliore di questa non c’è ed è stato impressionante quest’anno. Una situazione bellissima e sono fiero di aver preso parte con la mia squadra in questa lotta con Lewis che è stata di un livello altissimo. Per questo niicorro, per vivere queste battaglie“.

“Sono molto deluso, perché oggi c’era una buona opportunità, ma alla fine la mia corsa non ha fatto la differenza perché Lewis ha vinto comunque. Quella di questo fine settimana è stata un’esperienza incredibile, perché non ho mai avuto così tanto sostegno da parte dei tifosi prima d’ora. Anche gli inglesi, ovviamente la maggior parte di loro erano qui per Lewis  ma dopo le qualifiche è stato davvero bello vedere che tutti mi hanno riconosciuto rispetto e mi hanno applaudito“.

Nico abbandona il circuito di Yas Marina con zero punti conquistati e una grande delusione ma già con il pensiero rivolto all’anno prossimo e con la voglia di imparare dai propri errori: “Riesco già a pensare all’anno prossimo. La qualifica è già una bella cosa, perché su due anni sono stato io il più veloce al sabato e questa è una base dalla quale posso partire per l’anno prossimo. Resta la gara, su cui devo lavorare un po’ in generale, ed proprio questo che farò”.

Greta Bassi

Amo la formula 1 e ho scelto di vivere questa mia passione scrivendo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.