Formula 1

Michael Schumacher, Corinna ha dichiarato guerra ai media

Michael Schumacher, il 29 dicembre 2013, ha avuto un brutto incidente sugli sci a Meribel, e dopo diversi mesi ricoverato in ospedale a Grenoble in coma farmacologico, dal giugno 2014 è tornato nella sua casa di Gland, nei pressi del lago di Ginevra, dove è tuttora in una lunga e difficile fase di riabilitazione assistito da un’equipe di medici, fisioterapisti, ed altri specialisti vari.

È da qualche mese che non abbiamo notizie ufficiale sulle sue condizioni di salute, ma da quando è iniziato il calvario dell’ex pilota di Formula 1, la stampa, i media in generale non hanno mai lasciato in pace la famiglia, paparazzandoli di continuo e senza rispettare la legalità, con l’unico scopo di ottenere notizie sulle condizioni del tedesco, speculare sulla sua vita, rubare qualche scatto dell’ex pilota di Formula 1. La portavoce Sabine Kehm, ha addirittura riferito che gli Schumacher hanno dovuto rafforzare la sicurezza attorno alla villa di Gland, perché questi avvoltoi mediatici, privi di rispetto, si sono muniti persino di droni per tentare di ottenere uno scatto di Michael.

Corinna Schumacher, moglie del 7 volte campione di Formula 1, non ce la fa più a sopportare tutto ciò, nonostante abbia più volte richiesto invano di rispettare la loro privacy, così ha preso una decisione drastica nei confronti dei media, che hanno diffuso notizie prive di fondamento su suo marito. Ha citato in giudizio tre tabloid tedeschi, che avrebbero diffuso notizie false sull’ex pilota tedesco di Ferrari, Mercedes, Benetton. Si tratta di Bunte, di Freizeit-Revue e dell’Illustrierte Freizeit-Spaß. Bunte, aveva scritto che «Michael a volte apre gli occhi» e «si sente ancora l’amore di Corinna», con tanto di voyeurismo. Il Freizeit-Revue, invece aveva scritto: «Parla già in maniera frammentaria» e «Splendida notizia. Le sue prime parole danno già tanta speranza», come se ci fossero dei segni di miglioramento del stato di salute di Schumi. Infine l’Illustrierte Freizeit-Spaß, aveva rivelato che lo stesso Campione di Formula 1 stesse seguendo una terapia speciale.

Ora, in attesa di sapere come andrà a finire questa vicenda, tutti noi, tifosi, coloro che continuano a manifestare il loro affetto e vicinanza a Michael & famiglia in questa difficile situazione, con la speranza di ricevere notizie ‘migliori’ sul suo stato di salute, in ogni caso speriamo che questa vittoria legale sia di aiuto a Corinna, per il rispetto della privacy familiare e per evitare altri assalti di giornalisti e fotografi, il cui scopo è speculare sulla vita di Michael Schumacher.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close