Formula 1

Formula 1, Fernando Alonso: «McLaren molto competitiva dopo la pausa estiva»

Fernando Alonso non ha sbagliato nulla. Essere in McLaren-Honda non significa stare a guardare dall’ottava fila. Vuol dire investire e lavorare duramente. Dopo nove gare di agonia è arrivato il primo punto per lo spagnolo nella gara di casa della McLaren, evento per il quale Arai qualche mese fa aveva previsto un podio. Quasi 3 erano i secondi che separavano le vetture di Woking dalla pole di Silverstone, ma nessun membro della squadra inglese si arrende. Vogliono il podio, lo vogliono al più presto, sostenendo che sia alla loro portata.

«Il podio sarà una questione di duro lavoro e tempo. –racconta Fernando Alonso– Abbiamo talento, abbiamo le risorse, abbiamo l’impegno. Purtroppo la Formula 1 non è facile; gli avversari sono estremamente professionali e anche estremamente forti. Siamo giovani rispetto alle altre squadre, perché abbiamo iniziato ex novo, da zero, e sfortunatamente nello sport non c’è il tempo per aspettare e vogliamo tutti i buoni risultati al più presto, ma ciò non sta avvenendo.»

Calma, sangue freddo e speranze riposte nella pausa estiva. «L’importante è non far emergere la frustrazione e continuare a lavorare nella stessa direzione. Penso che nella seconda metà dell’anno si vedrà una McLaren totalmente diversa, molto più competitiva, e il progetto per l’anno prossimo sarà il nostro secondo anno, quindi tutto sarà diverso.»

Il 2015 per la McLaren è un anno di test e nessuno ne fa mistero. Sullo sviluppo della vettura volgendo lo sguardo al 2016, Alonso dichiara: «L’intero team si sta concentrando sul prossimo anno e, così facendo, ritengo che il 2015 sia l’anno in cui si debba sviluppare la macchina, si fanno entrambe le cose allo stesso tempo. Ogni week-end sarà un test per noi al fine di preparare la macchina 2016, ma non possiamo usare la galleria del vento fino a marzo, quindi lo faremo ogni sabato e domenica.»

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio