DichiarazioniFormula 1

Mercedes, team satelliti “fardello e opportunità”

Nel 2021 oltre al team di Brackley saranno ben tre le squadre dotate di Power Unit AMG-HPP

Per Mercedes i tre team satelliti del 2021 rappresentano sia un pesante fardello che una grande opportunità

Il 2021 si prospetta essere una stagione in salita per il team di Brixworth. Già durante la pausa invernale la squadra del Mercedes AMG High Performance Powertrains guidata da Hywel Thomas ha dovuto preparare i motori non per una, ma per ben quattro scuderie. Da questa stagione infatti saranno quattro i team satelliti motorizzati Mercedes AMG-HPP, scenario che per il team costruttori inglese rappresenta fardello e al contempo una grande opportunità. Oltre a dover risolvere i problemi riscontrati lo scorso anno con i propulsori dello scorso anno, in fabbrica hanno dovuto accontentare le richieste di un “nuovo” cliente, la McLaren.

Non vogliamo congelare lo sviluppo delle PU per questo motivo” – ha dichiarato Thomas ai microfoni di Motorsport-magazin.com. “Abbiamo continuato a lavorare il più possibile sul progetto, quindi è stato un fardello il dover assemblare così tanti motori per permettere ai team di testarli. In vista del 2021 abbiamo migliorato l’aspetto affidabilità delle Power Unit. Nel 2020 usavamo una struttura in alluminio, da quest’anno abbiamo utilizzato una nuova lega più efficiente. Abbiamo apportato anche dei cambiamenti al sistema ERS (Energy Recovery System), ora più resistente”.

“Nel 2021 ci saranno 23 gare, l’affidabilità delle PU è un fattore chiave. Speriamo che tutto il nostro lavoro venga ripagato. L’anno scorso abbiamo introdotto un nuovo design per l’MGU-K che ci ha sì permesso di fare un passo in avanti in termini di performance, ma che si è anche rivelato difficile da assemblare. Per il 2021 siamo tornati al banco, capendo così da dove provenissero i problemi. Il progetto di quest’anno ci assicura un processo d’assemblaggio più facile, fattore che rende più facile la strada per l’affidabilità. Il dover fornire così tanti motori inoltre ci restituisce una maggiore comprensione dei problemi, oltre a simboleggiare il successo dell’AMG-HPP“.

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.