DichiarazioniFormula 1

Mercedes: problemi interni dopo la partenza di Vowles?

Helmut Marko ne è sicuro: Mercedes ha perso tanto con l’addio dell’ingegnere

Il capo stratega inglese James Vowles, dal 2010 nel team Mercedes, ha deciso di lasciare per affrontare una nuova avventura da Team Principal della Williams. Ma come se ne è andato dalla casa tedesca?

Valtteri, it’s James“. Quante volte lo abbiamo sentito? Molti, infatti, conosceranno James Vowles per queste non tanto felici parole – almeno per Bottas – che più volte hanno rieccheggiato nelle radio del team anglo-tedesco. Eppure James Vowles è ben altro. Chief Strategy Officer, che dal 2010 guida Mercedes ogni weekend di gara, spesso portandola al successo.

Il suo impatto in Formula 1, e soprattutto nel team di Wolff, è sempre stato decisivo. Ma adesso è pronto per una nuova avventura. Si è messo in gioco, cambiando squadra e caricandosi di maggiori responsabilità. Sarà infatti Team Principal del team Williams a partire dalla prossima stagione. E se in Mercedes hanno accolto bene questa notizia, congratulandosi con l’ex collega per la sua promozione, qualcun’altro ci vede ben altro dietro quetsa decisione.

Marko: “Vowles ha lasciato un’atmosfera tesa”

Non è dello stesso partito Helmut Marko, di casa Red Bull, che vede la partenza di Vowles non tanto come un semplice e felice addio, bensì come un problema da dover sistemare all’interno del team.

Le sue recenti dichiarazioni al quotidiano sportivo tedesco Sport1.de, infatti, ci fanno presagire ben altro. “Le mie fonti mi dicono che Vowles, quando ha lasciato il suo ex-team, si sia portato con sè diversi tecinici ed ingegneri, creando così scompiglio e malcontento all’interno di Mercedes“.

Per questo l’atmosfera adesso è tesa“. Che possa, dunque, questa essere la realtà è difficile da dire. Sappiamo come a Marko piace sempre fare questi giochini psicologici, per cercare di indebolire l’avversario, anche mediaticamente.

Allo stesso tempo, conosciamo bene sia Wolff che il modus operandi della Mercedes, per cui difficilmente si faranno infatuare da queste provocazioni, continuando pertanto a lavorare sodo per tornare più forti di quanto visto lo scorso anno.

Resta infatti il team tedesco la prima preoccupazione di Marko & co. Ancor più di Ferrari. “Credo ancora che Mercedes sarà la nostra più grande avversaria per la stagione a venire. Dovremmo difendere il titolo dai loro assalti.

Appare, dunque, chiaro come Marko sia preoccupato da un loro comeback. Motivo per cui si lascia, probabilmente, a simili dichiarazioni. Si provano davvero tutte per indebolire l’avversario e restare al potere…

Gabriele Bonciani

Fiorentino, laureato in Economia e Turismo, grandissimo amante delle quattro ruote. Mi sono innamorato della Ferrari grazie a Vettel, che mi faceva urlare ed emozionare davanti allo schermo. Poter scrivere del mio sport preferito mi rende orgoglioso e voglio coltivare sempre più questa passione. Nella speranza di tornare a gioire al più presto... #essereFerrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button