Formula 1Gran Premio Italia

Mercedes: a Monza con una nuova power unit?

Le ultime dichiarazioni di Toto Wolff hanno lasciato intendere che in Italia potrebbe debuttare la quarta unità

Gli inconvenienti di Vettel ed Hamilton durante le prove libere olandesi, potrebbero spingere la Mercedes ad introdurre un nuovo motore nel weekend di Monza inconvenienti

La Mercedes vorrebbe introdurre la quarta power unit nel prossimo weekend, il weekend del GP d’Italia. La pista di Monza è una pista da basso carico aerodinamico, dove motore e trazione sono gli elementi chiave per fare la differenza. A tal proposito Toto Wolff ha rivelato che in Italia potrebbe arrivare il quarto propulsore anche a costo di prendere una penalità.

La decisione sarebbe maturata dopo lo stop di Lewis Hamilton durante le FP2 del Gran Premio d’Olanda, che si è aggiunta al guasto che in mattinata aveva fermato la Aston Martin di Sebastian Vettel. Così, intervistato durante il salone dell’automobile di Monaco (IAA MOBILITY), Toto Wolff ha dichiarato: “I nostri motori sono un componente critico che a volte si è rotto. Bene, dobbiamo portarne un altro in Italia questa settimana”.

Dalla Mercedes fanno sapere che ancora nessuna decisione è stata presa, ma considerando le piste che rimangono al termine della stagione, forse Monza è l’occasione migliore per montare un motore nuovo. Non solo per sfruttarne la freschezza sui lunghi rettilinei, ma anche perhé difficilmente esistono circuiti migliori di Monza dove scontare almeno dieci posizioni di penalità al via.

QUARTO MOTORE ANCHE PER RED BULL?

Anche la Red Bull, che dopo l’incidente di Silverstone è stata costretta a montare la terza power unit, potrebbe optare per un cambio di motore, in modo da scongiurare penalità su piste dove poi recuperare posizioni è difficile. Al momento la classifica vede il team di Milton Keynes a dodici punti di distanza dalla Mercedes. Se il team della Stella decidesse di cambiare motore, per la Red Bull sarebbe intelligente mettersi in marcatura, passando contemporaneamente ai rivali alla quarta unità, per evitare problemi più in là.

“Abbiamo nove gare da disputare in questa lotta per il campionato e la battaglia diventerà solo più intensa, ma la nostra missione è chiara”, ha spiegato Wolff. “Monza è un circuito storico e unico, con i livelli di deportanza più bassi della stagione e la maggior parte del giro full gas. È anche il secondo weekend di gara con il formato della Sprint Qualifying, quindi anche questo aggiungerà un po’ di pepe in più al mix. Abbiamo imparato qualcosa sul nuovo format a Silverstone e non vediamo l’ora di fare tesoro di queste informazioni in Italia”.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.