Curiosità dalla F1DichiarazioniFormula 1

McLaren, Sostituzione del telaio per ritrovare Ricciardo?

Daniel in McLaren sta avendo delle difficoltà, e Monaco è stata per lui come la ciliegina su una (brutta) torta. A Woking si lavora per metterlo nelle miglior condizioni

Ricciardo a Monaco ha toccato il punto più basso e la McLaren pensa a delle soluzioni che possano permettere all’australiano di tornare ai massimi livelli

Daniel Ricciardo non sta vivendo un gran momento dal punto di vista sportivo. L’australiano deve ancora calarsi al meglio all’interno del mondo McLaren, cosa che gli sta causando un inizio di stagione davvero complicato. Si aggiungono pure le brillanti prestazione del compagno di squadra Lando Norris, che non fanno altro che enfatizzare il divario tra i due. Una situazione che sta portando quelli di Woking a valutare l’ipotesi di sostituire il telaio della MCL35M, per eliminare ogni dubbio sul rendimento della vettura.

All’annuncio di Carlos Sainz in Ferrari (ormai datato a più di un anno fa) la reazione da parte di molti era stata quella di chiedersi: Perché non prendere Ricciardo?. Un pensiero che, durante la passata stagione, non si poi tanto affievolito nonostante il podio conquistato dal madrileno a Monza. Questo perché se lo spagnolo era riuscito a salire sul podio una volta, il pilota di Perth era riuscito con la Renault a conquistarne due.

Entrambi quest’anno hanno cambiato casacca, e che non potessero essere performanti fin da subito era una cosa già messa in conto da molti. Ma Sainz, malgrado una fiducia con la monoposto non allo stesso livello di Leclerc (come è ovvio che sia), sta facendo bene. Tanto che a Monaco non si può dire che non sia stato competitivo quanto il monegasco, e forse anche di più (d’altronde lui a muro non l’ha sbattuta). E il secondo posto ne è la dimostrazione.

Dopo GP con grossi distacchi dall’inglese, per l’australiano la sua amata Monte Carlo è stata quasi come una pietra tombale. “Ho capito subito che sarebbe stata una gara dura. (…) Il bilancio è purtroppo da dimenticare”, ha detto a tal proposito. Dodicesimo e per di più con l’onta dell’essere doppiato da Norris (che invece ha concluso terzo). “Essere doppiato non è mai una bella sensazione”. E quindi se da un lato c’è uno che sta andando oltre alle aspettative, dall’altro c’è uno che è ben al di sotto.

IN CERCA DI SOLUZIONI

Nella lotta al terzo posto nei costruttori è però troppo importante per il team che entrambi i piloti siano competitivi. E come riportato da Motorsport.com in McLaren si è parlato di sostituire il telaio. Evenienza non al momento confermata da Ricciardo: “Sono sicuro che la squadra controllerà tutto. Io però mi metto in discussione. Forse non ho ancora capito del tutto la macchina, quando ci sono margini così ampi è difficile capire. Farò la mia parte. La cosa migliore da fare adesso è quella di tirare un riga e ripartire da Baku.

Impossibile anche per lui non fare un confronto con Norris: Le differenze si vedono. Ovviamente posso capire dove Lando è più veloce, ma non riesco a fare le stesse cose che fa lui a causa del feeling che ho con la vettura. Portare velocità in certe curve o frenare dove frena lui per me è impensabile. Continuerò a lavorarci (…) ma ora voglio staccare la spina per qualche giorno. Non serve andare avanti con le analisi, non se ne esce. È una situazione che ho già vissuto e che non voglio rivivere”.

L’augurio è che anche Daniel possa ritrovarsi e tirare fuori quelle capacità che lo avevano fatto grande in Red Bull. L’unico capace di tener testa a Max Verstappen (anche se poco considerato), e questo qualcosa vorrà pur dire.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.