DichiarazioniFormula 1

McLaren perde un responsabile aerodinamico

Guillaume Cattelani ha deciso di lasciare il team inglese e pare approderà in Haas

La febbre del mercato non contagia solo i piloti, grandi protagonisti sulla scena, ma anche gli addetti ai lavori dietro le quinte. Pochi giorni fa, il team di Woking ha dovuto salutare un suo membro

Come riporta il sito soymotor.com, si tratta di Guillaume Cattelani. E’ uno dei responsabili dell’aerodinamica, ma forse un tassello che non è poi così fondamentale nel team McLaren e che potrà essere presto sostituito.
Cattelani, nonostante il suo titolo, si occupava principalmente della gestione quotidiana della scuderia, più che delle direttive aerodinamiche nel senso stretto del termine. Compito, quest’ultimo, che è saldamente tra le mani di Peter Prodromou, uno dei pochi luminari in materia presenti al giorno d’oggi in Formula 1, grazie all’enorme esperienza, anche maturata lavorando al fianco di Adrian Newey.

Per ora, McLaren non ha cercato un sostituto, ma a supervisionare lo stesso dipartimento sarà il massimo responsabile tecnico, James Key.
Certamente, nell’era attuale che la Formula 1 sta vivendo, l’aerodinamica occupa una posizione di rilievo e le squadre investono sempre più risorse alla ricerca della soluzione migliore. Lo sanno bene in McLaren, dove questo dipartimento conta più di mezza dozzina di tecnici spagnoli che, in futuro, potranno inoltre appoggiarsi a una nuova galleria del vento, la cui costruzione è già stata approvata.

LO SVILUPPO DELL’AERODINAMICA E’ STATO FONDAMENTALE PER I PROGRESSI IN CASA MCLAREN

Il Team Principal McLaren, Andreas Seidl, ha recentemente dichiarato che, quest’anno, la gran parte dei miglioramenti sulle loro vetture è da attribuire a un positivo sviluppo della parte aerodinamica.
Sarà questo il punto di partenza per iniziare bene il 2020. Il team inglese ripone infatti molta fiducia nella nuova stagione. Visto il salto in avanti compiuto quest’anno e la soddisfazione di essere il primo tra i team di “seconda fascia”, a Woking si sogna in grande. Prossimo obbiettivo: giocarsi la vittoria con i big del Circus.

I progetti del 2020 sono in cantiere da tempo e ora anche quelli del 2021 iniziano a prendere forma. Quello tra due anni sarà l’inizio di un nuovo modo di concepire e vivere la Formula 1, con monoposto trasformate e nuovi regolamenti. McLaren punta su questo rimescolamento delle carte in tavola per ritornare in forma smagliante e impensierire i top 3 della classifica attuale. D’altronde, i dati delle prime simulazioni per il 2020 sono più che positivi; questo fa ben sperare i due piloti Carlos Sainz e Lando Norris.

Topics
Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close