DichiarazioniFormula 1

McLaren, O’Ward a disposizione per le FP1

Secondo il CEO della facility di Woking Zak Brown nel 2022 il giovane pilota messicano potrebbe fare il suo debutto nella Massima Serie

Zak Brown ha affermato che il pilota McLaren della IndyCar Patricio O’Ward potrebbe esordire in Formula 1 disputando almeno una sessione di FP1

Oltre ad essere impegnata da sempre nella Massima Serie, dal 2001 la McLaren ha deciso di sbarcare anche oltreoceano. Sotto il nome di Arrow McLaren SP la facility di Woking compete in IndyCar da ormai da oltre un quinto di secolo e molto spesso ha fatto da tramite tra le due realtà. E’ stata infatti con la scuderia britannica che il due volte Campione del Mondo di Formula 1 Fernando Alonso ha tentato l’assalto alla Triple Crown. Stavolta invece il passaggio potrebbe avvenire nella direzione contraria. Secondo Zak Brown infatti il pilota McLaren Pato O’Ward potrebbe fare il proprio esordio nella Classe Regina in qualche sessione di FP1 durante la stagione 2022.

Pilota IndyCar a tempo pieno, O’Ward è con la McLaren da due stagioni, ultima della quale è riuscito a collezionare due vittorie e il terzo gradino assoluto nel campionato piloti. Come ricompensa, il messicano ha svolto per il team guidato da Andreas Seidl i test conclusivi di stagione ad Abu Dhabi. Per Zak Brown questa è stata l’occasione per vedere il ventiduenne di Monterrey all’opera in vista di spiragli futuri. “Credo che ogni qual volta bisogni effettuare dei test – ha spiegato Brown a RACER – si ha così poco tempo che bisogna scegliere qualcuno capace di dare risultati”.

“Per Pato è stata una ricompensa – prosegue – ma anche noi volevamo vedere come se la cavasse alle prese con una monoposto di Formula 1. Non ha tradito le nostre aspettative. Ha fatto tutto ciò che gli è stato chiesto, è stato veloce e coraggioso, cosa che non ci stupisce. Volevamo vedere come si adattasse, quali feedback fosse in grado di riportare e così via. Come sua prima esperienza, è stata davvero impressionante. Quest’anno avremo l’obbligo di inserire in programma almeno due FP1 con un Rookie. Alla fine sarà Andreas a decidere, ho sempre concordato con le sue scelte. Faremo delle comparazioni, ci sono altri Rookie da analizzare, ma è stata una prova davvero buona”. 

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio